Pradè non si nasconde: “La Fiorentina punta allo scudetto”

I viola continuano a stupire e ora non si nascondono: puntano allo scudetto.

di Ivano Sorrentino 12 Novembre 2012 20:41

Ha completamente voltato pagina la Fiorentina rispetto alla scorsa stagione. La squadra viola infatti sta dimostrando di essere un team capace di stupire tifosi e addetti ai lavori e ormai non si pone più limiti. Nel successo contro il Milan infatti la squadra ha nuovamente evidenziato le sue grandi doti organizzative, con giocatori guidati sapientemente dal tecnico Vincenzo Montella. Proprio l’allenatore napoletano sembra essere una vera e propria arma in più per la squadra e sta ripetendo quanto fatto di buono l’anno scorso a Catania anche alla guida dei viola. Insomma nella città toscana i tifosi sognano e non sembra nascondersi neanche il direttore sportivo Pradè.

Intervistato il giorno dopo la vittoria contro il Milan il ds viola ha parlato apertamente di voler puntare allo scudetto: “Siamo molto contenti e soddisfatti e ci godiamo la situazione, anche se dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Ci stiamo nascondendo nella corsa scudetto? No, non ci nascondiamo, giochiamo gara dopo gara, cercando di essere una squadra che piace”.  Pradè non nasconde il suo stupore per il fatto che la squadra abbia iniziato subito a comportarsi bene in campionato nonostante molti giocatori giocassero per la prima volta insieme, cosa non facile quando si cambia moltissimo in campagna acquisti:Non ce n’è uno che mi ha sorpreso più degli altri. Mi ha sorpreso invece che i risultati siano arrivati subito nonostante abbiamo cambiato così tanto. Forse sono frutto del bel gioco che è sempre stata una nostra costante“.

Ovviamente se la Fiorentina viaggia a gonfie vele il merito oltre che di Montella è anche del gioiellino montenegrino Stevan Jovetic. Il giocatore infatti sta completando il suo processo di maturazione e ad oggi si può tranquillamente considerare un top player, come spiega anche Pradè: “Jovetic si può tranquillamente considerare un top player, e per fortuna quest’anno indossa la casacca viola. non so cosa ci riserverà il futuro ma sono sicuro che il giocatore rimarrà con noi almeno fino a fine anno, poi tutto è possibile”.

Commenti