Milan, le parole di Raiola sul futuro di Ibrahimovic

L'attaccante svedese, 31 anni, ha un contratto che scade nel 2014. Zlatan è stato spesso accostato al Real Madrid del suo ex allenatore Mourinho.

di Gianni Monaco 17 Aprile 2012 15:05

Zlatan Ibrahimovic è l’uomo simbolo del Milan. Nonostante l’appannamento di aprile, non c’è dubbio che la stagione dello svedese possa essere considerata sontuosa. In campionato ha realizzato 23 gol (contro i 14 del 2011) ed è il capocannoniere. In tutta la stagione, e dunque considerando anche le coppe, l’ex attaccante dell’Ajax è arrivato a quota 30.

Ibra è stato spesso accostato ad altri club: su tutti il Real Madrid di Josè Mourinho. Ma per il suo agente, Mino Raiola, l’ipotesi di un addio al Milan non viene nemmeno presa in considerazione da Zlatan.

“La situazione sul suo futuro è chiara: Ibra ha ancora due anni di contratto, il Milan non vuole venderlo e lui non vuole andare via – ha detto il famoso agente. – Il resto sono solo teoremi, sogni ed ipotesi senza fondamento. Il contratto scade nel 2014, e poi le scadenze contano poco. Con l’Inter avevamo ancora due anni e mezzo di contratto e con il Barcellona addirittura ancora quattro. Se Zlatan va via o meno non è una questione di scadenza. Trattative con altre squadre? Nulla di vero sulle tante voci, anche perché lui non è uno che non le manda a dire, che nasconde le sue volontà”.

Insomma, Ibrahimovic sembra destinato a vestire ancora la maglia rossonera. Però se il Milan non dovesse vincere lo scudetto – in questo momento la favorita è la Juventus – un addio non sarebbe da considerare fantascienza.

Commenti