Milan-Arsenal, le pagelle: Robinho è finalmente decisivo

di Ivano Sorrentino 15 Febbraio 2012 23:06

Nessuno forse si aspettava un Milan capace di battere i Gunners per 4-0, e di dare così una netta sterzata al discorso qualificazione. I rossoneri però hanno messo in campo tantissima qualità e cattiveria agonistica, superando nettamente l’avversario dal punto di vista atletico su ogni pallone. Allegri dunque può essere davvero fiero dei suoi uomini visto che stasera hanno dimostrato di potersela tranquillamente giocare sul piano Europeo. A tratti infatti si è rivisto quel Milan capace di battere tutte le squadre più forti del continente. Il merito di questo trionfo va però in gran parte a tutti i giocatori rossoneri che hanno davvero deliziato la platea accorsa allo stadio San Siro.

Ecco le pagelle:

Abbiati 8: al rientro dopo un stop sembra davvero essersi ricaricato. Compie alcuni interventi davvero prodigiosi, come ad esempio al 66’esimo minuto quando compie un autentico miracolo su una conclusione di Van Persie.

Thiago Silva 7,5: insuperabile.

Mexes 7: questa volta non sbaglia nulla, aiutato anche dall’ottimo compagno di reparto

Abate e Antonini 7: il voto è uguale per entrambi lgi esterni che spingono molto e spesso creano la superiorità numerica.

Nocerino 7,5: in queste partite si esalta

Van Bommel 6,5: sembra finalmente essere tornato su buoni livelli.

Emanuelson 6: entra al posto dell’infortunato Seedorf e svolge il suo compitino senza infamia e senza lode.

Boateng 7,5: il primo goal è un capolavoro di coordinazione.

Robinho 8,5: riconquista San Siro con una prova straordinaria e con due reti pesantissime

Ibrahimovic 8:  dimostra di essere un fuoriclasse dominando i difensori dell’Arsenal con il suo fisico e con la sua classe.

Difesa dell’Arsenal 4: si vede dalla prima azione che non sono di certo in serata. Soffrono costantemente la velocità e la fisicità degli avversari e non riescono a trovare una soluzione per tutti i 90 minuti. Wenger dovrà studiare molto se vorrà trovare una soluzione in vista del match di ritorno.

Commenti