Mazzarri: “Lavezzi ancora in panchina, mi dispiace per Delio Rossi”

Nella conferenza stampa alla vigilia del match col Bologna, l'allenatore del Napoli si è espresso sulla sua squadra e sul collega ex Fiorentina.

di Ernesto Vanacore 5 Maggio 2012 13:00

Anche quest’anno il Napoli è vicinissimo al raggiungimento di un traguardo molto importante, il terzo posto che equivale Champions League. Rispetto alla passata stagione l’accesso non sarà diretto ma la squadra che occuperà l’ambita posizione dovrà superare i preliminari per accedere alla fase a gironi della maggior competizione europea.
Grazie ai passi falsi di Inter e Lazio, la squadra di Walter Mazzarri ha nelle proprie mani la possibilità di sopraffare le concorrenti senza dover dare troppo peso agli scontri diretti e alla differenza reti.

Durante la consueta conferenza stampa della vigilia, il tecnico toscano è intervenuto parlando del momento di forma dei suoi ragazzi, aggiungendo parole di solidarietà e conforto nei confronti di Delio Rossi:

Sulla corsa Champions
“Guardando il calendario è favorita l’Udinese, noi andiamo ad affrontare una delle squadre più in forma del campionato. È una tappa fondamentale del nostro cammino, noi lotteremo fino alla fine per raggiungere il terzo posto, il nostro destino dipende solo da noi”.

Sui tifosi
“Sono contento per la presenza dei tifosi, saranno la nostra arma in più per affrontare la gara contro il Bologna. Non ci hanno mai abbandonato e sono sicuro che ci guideranno alla vittoria da qui al 20 maggio”.

Sulla formazione
“Io cercherò di mandare in campo la migliore formazione possibile, abbiamo fatto 3 vittorie ed un pareggio nelle ultime 4 partite. Saranno importanti anche i cambi. Un top player come Pandev, se sta bene può giocare, ed un’altro top player come Lavezzi può restare in panchina, pronto a sostituirlo. I giocatori che mandano a quel paese un allenatore deve essere punito”.

Sul caso Rossi
“Io credo che sarebbe il caso di mettere regole più ferree per tutelare gli allenatori. I giocatori dovrebbero stare attenti a certi comportamenti, devono essere più responsabili e rispettare le decisioni di un allenatore. Io sono schierato dalla parte di Delio Rossi”.

Su Lavezzi
“Al primo posto c’è il risultato e il rendimento della squadra. Contro il Palermo i migliori sono stati Hamsik, Pandev e Cavani. In questo momento loro tre sono titolari. Sono contento che il Pocho si allena, scalpita per rientrare. Lui ha le caratteristiche adatte per entrare a gare in corso”.

Su Pioli
“È un ottimo tecnico, ha fatto una grande annata con il Bologna. Contro il Napoli tutti vogliono fare una partita di prestigio e spessore, questo è l’unico aspetto che mi preoccupa”.

Ancora sulla questione Rossi
“Noi dobbiamo essere tutelati, devono esserci delle sanzioni per i giocatori, quando mancano di rispetto a noi allenatori. Oggi non c’è più rispetto, si sentono autorizzati a rispondere come vogliono. Noi allenatori siamo sempre esposti, ma non siamo mai tutelati. Ci devono pensare anche le società”.

Commenti