Mancini e l’idea di spostare Bernardeschi centravanti nell’Italia

Contro l'Ucraina potrebbe essere provato nel nuovo ruolo

di Maria Di Bianco 9 ottobre 2018 21:35
bernardeschi

Una delle più gravi mancanze in questa generazione di calciatori italiani, che sarà ricordata per sempre per aver fallito la qualificazione ai Mondiali in Russia, è quella di un centravanti di livello internazionale. L’Italia ha sempre avuto dei goleador di primissimo livello che, c’è da dirlo, hanno anche usufruito della presenza di campionissimi alle loro spalle.

Insomma, i tempi di Vieri, Inzaghi, Vialli, Rossi e via dicendo sono ormai lontanissimi. Roberto Mancini deve così fare di necessità virtù per la propria Nazionale e, in vista dell’amichevole contro l’Ucraina, potrebbe proporre una soluzione decisamente interessante: schierare Bernardeschi “falso centravanti”.

L’ex Fiorentina sarebbe così affiancato nel tridente da Chiesa e Insigne; quest’ultimo, tra l’altro, è un altro indiziato ad essere spostato al centro dell’attacco, considerata anche la vena goleador al Napoli dopo che Ancelotti lo ha spostato seconda punta. A centrocampo manca tecnica e allora Mancini schiererà probabilmente il meglio da questo punto di vista: a Jorginho, confermatissimo in cabina di regia, verranno aggiunti Verratti (che dovrà prima o poi prendere le redini di questa squadra) e l’esordiente Barella, ormai un “top” del nostro campionato.

In difesa, intanto, occhio a Florenzi e Biraghi terzini, con Bonucci e Chiellini a proteggere uno tra Donnarumma e Perin.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: italia
Commenti