L’Inter ha un nuovo team manager

La dirigenza nerazzurra ha deciso di affidare il ruolo di Team Manager ad un uomo di assoluta esperienza.

di Ivano Sorrentino 8 luglio 2012 21:58

Oltre all’allenatore un’altra figura si sta facendo sempre più spazio all’interno del calcio di oggi: il team manager. Questa figura infatti ha la funzione di fungere da collante tra lo spogliatoio e il tecnico e dunque proprio per questo un ruolo del genere deve essere ricoperto da una persona di grande esperienza.

L’Inter dunque ha deciso di affidare questa importante carica all’ex difensore colombiano Ivan Ramiro Cordoba, un uomo che da giocatore ha sempre mostrato grande attaccamento alla maglia e alla causa della squadra nerazzurra. Proprio per questo Cordoba si è detto davvero molto felice dell’incarico avuto ed è convinto di poter fare un ottimo lavoro in questa nuova veste:

Un nuovo ruolo nell’Inter, che mi rende contento perchè corrisponde a una nuova avventura. Voglio essere solo un riferimento per i giocatori fuori dal campo; devono sapere che siamo una squadra al completo, e con la società al fianco di tutti.Nel gruppo non devono vedermi come un dirigente; mi prendono in giro scherzando, ma sempre con rispetto, dato che mi sento ancora un compagno di squadra dei ragazzi. Se sono qui è perché Stramaccioni ha chiesto espressamente di avermi, e io lo ringrazio per questa fiducia che c’è stata in pochi giorni. Lui è molto chiaro quando parla, ha capito bene le cose da fare e qual è la situazione”

Cordoba è arrivato all’Inter nel lontano 1999 e ha vestito la maglia della squadra meneghina per oltre 10 anni. Il difensore inoltre, proprio per il suo grande attaccamento ai colori e per la sua grinta, è diventato un vero e proprio idolo della tifoseria del team meneghino. Cordoba infatti ha vissuto in prima persona sia i grandi fallimenti del team che la grande vittoria del “triplete” con Mourinho. Proprio per questo in molti sono convinti che la grinta di Cordoba potrà fare la differenza anche in questa nuova veste.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti