Le pagelle di Inter-Napoli di Coppa Italia tra i nerazzurri: Lukaku svogliato

Analisi ravvicinata sulla prestazione dei giocatori nerazzurri dopo la semifinale di andata di Coppa Italia

di Maria Apicella 12 Febbraio 2020 23:34

La partita di Coppa Italia disputatasi a San Siro questo mercoledì, il tanto atteso Inter-Napoli, ci conferma fondamentalmente che i nerazzurri diventano una squadra normalissima nel momento in cui manca per larghi tratti della partita la giusta intensità. I ragazzi di Conte hanno provato a reagire solo dopo il gol di Fabian Ruiz, ma a differenza di quanto visto nel derby di domenica scorsa, sono costantemente mancati gli spazi che hanno consentito alla capolista in Serie A di ribaltare le sorti dell’incontro contro i rossoneri.

Le pagelle di Inter-Napoli

Provando ad analizzare più da vicino le pagelle di Inter-Napoli, emerge in prima istanza la prova opaca di Lukaku. Il centravanti belga, trascinatore dei nerazzurri tre giorni, ha steccato completamente l’appuntamento in Coppa Italia. Se Lautaro Martinez, pur senza brillare, ha dato comunque un apporto emotivo alla squadra, lo stesso non si può certo dire dell’attaccante del Manchester United.

Padelli 5,5: non ha colpe sul gol di Fabian Ruiz, ma dà costantemente un senso di insicurezza alla difesa, soprattutto nel corso del primo tempo:

Skrinar 6: un giallo istantaneo ed immeritato, poi una partita senza infamia e senza lode. Dal 46′ D’Ambrosio 6: buona spinta sulla fascia, anche se a volte si perde nei contesti di gioco più banali;

De Vrij 6,5: il più convincente del pacchetto difensivo. Bene anche nel finale quando dalle sue parti arriva Milik;

Bastoni 6: appare un filo meno brillante rispetto a due mesi fa, ma la partita resta non negativa;

Moses 5: servito male, è vero, ma ogni volta che riceve palla non dà mai l’idea di poter sfruttare il suo potenziale fisico ed atletico;

Barella 5,5: stavolta non convince. Tanti errori in fase di possesso ed il minimo indispensabile quando la palla ce l’ha il Napoli;

Brozovic 6,5: nonostante la marcatura a uomo di Mertens, è l’unico a centrocampo che prova ad inventare qualcosa. Giocatore insostituibile;

Sensi 5: lontanissimo parente del giocatore ammirato ad inizio stagione. Deve resettare e ripartire da zero;

Biraghi 5,5: troppo scolastico. Cerca di garantire spinta, ma come sempre pecca nel momento in cui gli si chiede qualcosina di più;

Lautaro 6: manca la brillantezza, ma dà tanta energia ed ha comunque qualche guizzo dei suoi;

Lukaku 5: male questa sera. A tratti svogliato, pare non entrare mai realmente in partita;

Eriksen 6: nulla di trascendentale, ma quantomeno con la palla tra i piedi dà la sensazione di poter inventare qualcosa.

Sanchez 5,5: non riesce ad incidere e fatica a trovare la posizione giusta in campo per mettere in difficoltà il Napoli.

Tags: inter
Commenti