Juventus, pronti due colpi per rifondare l’attacco

Sarà rivoluzione tra gennaio e giugno: un top player subito, l'altro a fine campionato

di Nadia Napolitano 5 Gennaio 2013 16:42

La Juventus vedrà presto completamente rifondato il proprio parco attaccanti: in questa sessione di mercato le porte bianconere si apriranno per Fernando Llorente, in scadenza di contratto con il Bilbao e svincolato a partire dal mese di giugno. L’Athletic potrebbe decidere di cedere subito alle lusinghe di Marotta in virtù dello sforzo diplomatico: prendere il giocatore a gennaio significherebbe non speculare sul mancato rinnovo, cosa che la società potrebbe anche apprezzare, a destino comunque ormai segnato.

Conte, del resto, in conferenza stampa ha tessuto le lodi del giocatore: “E’ un nazionale, che ha fatto benissimo con il Bilbao e che è molto appetibile. Vedremo se sceglierà la Juventus. Di sicuro dopo un anno e mezzo siamo tornati ad essere ambiti dai grandi campioni d’Europa“. Un rinforzo in attacco a gennaio serve come il pane, specie se si tratta un talento purissimo com’è lo spagnolo: “Noi siamo pronti a cogliere le occasioni vantaggiose che offrirà il mercato, in linea con il momento economico che sta attraversando l’Italia. E’ da un anno e mezzo che la Juve fa operazioni intelligenti” – ha concluso così il tecnico bianconero.

A campionato concluso, poi, andrà di scena la rivoluzione vera e propria: via Matri e Quagliarella, insieme al danese Bendtner (infortunato fino a marzo, non verrà riscattato dal prestito), e dentro Suarez. La dirigenza torinese sta sondando il terreno per portare l’uruguagio a Vinovo nella sessione estiva di calciomercato, mettendo su un reparto offensivo che farebbe invidia a qualunque allenatore.

C’è da valutare anche l’ipotesi Belfodil col Parma, fronte ancora apertissimo, così come potrebbe venire ritentanto l’assalto a Jovetic (che difficilmente si lascerà convincere, specie adesso che i Della Valle stanno costruendo intorno al montenegrino uno squadrone di tutto rispetto). Vucinic e Giovinco saranno riconfermati, per formare con Llorente, Suarez e Belfodil un quintetto offensivo da strapparsi i capelli.

Commenti