Juventus-Nordsjaelland, le probabili formazioni

Marchisio, Bendtner e Buffon suonano la carica: si vince anche senza Mirko Vucinic!

di Nadia Napolitano 6 Novembre 2012 10:48

Juventus-Nordsjaelland deciderà il cammino europeo dei bianconeri. Quella di domani sera, mercoledì 7 novembre (ore 20.45), sarà un match da dentro o fuori. Gli uomini di Conte non possono fallire. Dopo 3 pareggi consecutivi, solo 3 i punti rastrellati. Serve una prova di forza per poter sperare nella qualificazione agli ottavi di finale.

QUI JUVENTUS – Confermato il terzetto difensivo Barzagli, Bonucci e Chiellini. Sulle fasce spazio a Lichtsteiner a destra, e Asamoah a sinistra. A centrocampo Marchisio, Pirlo e Vidal. Per l’attacco la situazione richiede un certo azzardo. Mirko Vucinic, baluardo del raparto offensivo, rischia di saltare la partita per la botta rimediata nel corso della partita persa contro l’Inter. Aumentano le quotazione di Bendtner, in crescita. Gli sarà affiancatoi Fabio Quagliarella, che per caratteristiche ben si sposa con il gigante danese. Utilizzabili anche Gionvinco e Matri.

QUI NORDSJAELLAND – I danesi cercheranno di mettere in difficoltà gli avversari con tutte le loro forze. Ormai non hanno nulla da perdere (fanalini di coda del girone ad 1 solo punto), e giocheranno in modo spudorato e avventuristico. Confermata la formazione d’andata: difesa a quattro con Parjhurst, Okore, Runje e Mtiliga. A centrocampo Adu, Lorentzen e Stockholm. Laudrup e John supporteranno l’unica punta Beckmann.

Entriamo nel dettaglio e diamo uno sguardo alle probabili formazioni di Juventus-Nordsjaelland, valevole come quarta giornata del gruppo E di Champions League:

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Marchisio, Pirlo, Vidal, Asamoah; Bendtner, Quagliarella. A disp.: Storari, Lucio, Marrone, Caceres, Isla, Pogba, Giaccherini, De Ceglie, Vucinic, Matri, Giovinco, Pepe. All.: Alessio

Nordsjaelland (4-3-2-1): Hansen; Parkhurst, Okore, Runje, Mtiliga; Adu, Stokholm; Lorentzen, Laudrup, John; Beckmann. A disp.: Villadsen, Gundelach, Christensen, Nordstrand, Christensen, Gundelach, Ticinovic. All.: Hjulmand

I bianconeri faranno di tutto per riscattarsi. Il derby d’Italia non è andato come speravano, ma ora sono tutti concentrati per cancellare la brutta figura. Marchisio su Facebook sembra carico: ” Mercoledì abbiamo una sfida decisiva per cercare di passare il turno, solo quello ora conta“. Bendtner ha tuonato: “Nonostante ieri, è un giorno luminoso e abbiamo  la possibilità di iniziare a prepararci per una nuova partita. Siamo ancora i migliori e ancora in grado di migliorare. Il nostro top arriverà“. Buffon, però, ha anticipato entrambi con un post bello corposo: “Non bisogna farla troppo grande per una sconfitta. Come dico sempre, l’essere umano è un abitudinario, per cui noi eravamo abituati talmente bene che sembra quasi che ci sia crollato il mondo addosso per una partita persa, però alla fine non è così. Hai perso la partita, anzi io penso che quando gli altri non rubano nulla e la vittoria è legittima, sia  anche più facile e più leggero perdere, che non magari con delle recriminazioni. Mercoledì c’è la Coppa dei Campioni, per noi vale molto questa gara e proprio perchè vale molto non dobbiamo dar modo e spazio a questo tipo di sconfitta intaccare le nostre sicurezze”.

Commenti