Juventus, le nuove maglie 2012/2013: sorpresa sulle stelle

La squadra bianconera ha presentato le nuove divise ma non sono mancate alcune polemiche.

di Ivano Sorrentino 11 Luglio 2012 14:05

Come di consueto con l’inizio della preparazione atletica numerose squadre della massima serie stanno presentando le nuove divise per la stagione 2012/2013. Questa mattina è stata la volta della Juventus che a Torino ha presentato le nuove divise marchiate Nike. L’azienda americana sembra aver fatto un buon lavoro rendendo più pulita e lineare la prima maglietta e riprendendo il nero come colore predominante della divisa da trasferta, una scelta che alla Juventus mancava da diverse stagioni. Per quanto riguarda la terza maglia la Nike ha deciso di mantenere la maglia fucsia e nero sfoggiata dalla Juventus nell’ultima stagione e criticata aspramente da una buona parte di sostenitori.

Oltre alle caratteristiche estetiche però una cosa ha fatto molto discutere delle nuove divise. Visto il divieto della Figc di apporre sulle divise la terza stella, la società bianconera ha deciso di chiedere alla NIke di apporre una scritta sotto lo stemma societario. E così sotto lo scudetto della Juventus sulle nuove divise si legge la frase “30 sul campo”, il perchè di questa scelta è stato spiegato direttamente dal presidente Agnelli:

“Tutti gli juventini veri si sentono tutti e 30 gli scudetti, vinti sul campo. I commenti non sono stati appropriati, ma Nike è riuscita a venire incontro alle nostre esigenze. Questo scudetto parte da lontano, partendo dal 2006: sono emersi fatti nuovi, il Consiglio federale ha messo una parola “reset”, si è deciso di non decidere, e allora sono partite le nostre azioni legali. Io rappresento una società, da presidente e da juventino. I ricorsi stanno procedendo, il risultato sportivo dell’anno scorso ci ha portato a una simmetria: i nostri scudetti sono 30, loro dicono 28, non siamo d’accordo. Abbiamo preso le due stelle e le abbiamo tolte perché non riconosciamo più il modo di calcolare gli scudetti della federazione. Da lì la scritta 30 sul campo”

Ovviamente non sono mancate critiche riguardo questa scelta, sopratutto da parte dei tifosi di altre squadre.

Commenti