Juve, ecco quali potrebbero essere i colpi in attacco

La dirigenza bianconera, sfumato Van Persie, ha già in mano delle alternative importanti.

di Alessandro Mannocchi 17 Agosto 2012 12:20

Manca un tassello alla Juventus per chiudere il mercato e completare un organico già molto competitivo. Ma quando l’obiettivo da raggiungere è un attaccante si rischia che le cose vadano molto per le lunghe, come sta già accadendo. La dirigenza bianconera, che ha visto sfumare l’obiettivo numero uno, vale a dire Robin Van Persie, ha già pronte diverse alternative.

Il centravanti olandese ex Arsenal ha firmato per il Manchester United, e il suo arrivo potrebbe scatenare un vero e proprio balletto delle punte, che inevitabilmente interessa anche la Juventus. Van Persie farà coppia in attacco con Wayne Rooney, formando un tandem micidiale per i Red Devils. Tale situazione non farà certo piacere ai vari Berbatov ed Hernandez, attaccanti proprio del Manchester United che si ritroverebbero a rivestire un ruolo da comprimari. Due elementi che farebbero gola proprio alla squadra di Antonio Conte, ma andiamo con ordine.

Dimitar Berbatov è nato in Bulgaria il 30 gennaio 1981. Fin dagli inizi della sua carriera, ha dimostrato di avere un innato senso del gol. Nel Cska Sofia è andato a segno 26 volte in 49 partite. In cinque anni in Germania al Bayer Leverkusen, Berbatov segna 75 gol in 161 match. Continua bene in Inghilterra, dove con la maglia del Tottenham realizza 27 centri in 70 gare. Nel 2008 sbarca allo United, dove seppur partendo spesso dalla panchina, buca la porta avversaria in 48 cirostanze su 108 incontri disputati. Insomma, un centravanti vecchia maniera, forte di testa e in grado di aprire le difese avversarie. L’età non gioca a suo favore, ma il brutto momento che sta vivendo a Manchester potrebbe farlo arrivare a Torino ad un prezzo relativamente basso.

Spostandoci su Javier Hernandez, El Chicharito ha 24 anni e in due stagioni con la maglia del Manchester ha messo a segno 32 gol in 81 partite. Il messicano è più una seconda punta, visto che è alto 1 metro e 75 centimetri e forse al momento potrebbe non servire molto alla Juventus, che comunque lo sta monitorando.

La terza pista porta in Spagna e si chiama Alvaro Negredo. Il centravanti del Siviglia compirà tra qualche giorno 27 anni ed è dotato di una struttura fisica importante(186cm per 86kg). Lo Squalo come viene soprannominato l’attaccante, nell’ultima stagione ha realizzato 14 gol, mentre nella penultima segnò 20 reti. Insomma, alla Juventus le alternative non mancano.

Commenti