Inter in crisi, Ranieri in bilico: “Non mi dimetto”

di Gianni Monaco 18 Febbraio 2012 10:45

Ieri sera, col Bologna, l’Inter ha subito l’ennesima disfatta stagionale. Se il campionato finisse oggi, i nerazzurri sarebbero addirittura fuori dalle coppe europee. Un disastro, assolutamente impossibile da preventivare a inizio stagione. Anche perché stiamo sempre parlando di una squadra che fino a pochi mesi fa portava sulle maglie il simbolo della vittoria nel Mondiale per Club.

Altri tempi. La stagione è iniziata malissimo, con l’esonero di Gasperini dopo appena 3 giornate di campionato. Claudio Ranieri sembrava avere dato la sterzata giusta. Ma nel 2012 la squadra si è persa. Un punto nelle ultime 5 gare: questo il bilancio dei nerazzurri in Serie A.

Ranieri è giustamente preoccupato, anche se non ha alcuna intenzione di dimettersi:

“Non stiamo dando quanto è nelle nostre possibilità – ha detto l’allenatore. – Stiamo vivendo un periodo particolare, dobbiamo chiedere scusa al presidente e ai tifosi. Dispiace molto, perché sono alcune partite in cui alla prima occasione i nostri avversari fanno gol. Mi aspettavo una gara difficile, però non così tanto. Il Marsiglia? Adesso dobbiamo parlarci, analizzare e vedere bene tutto perché al primo errore subiamo gol, ci mettiamo del nostro, avevamo trovato un equilibrio veramente eccellente nella nostra umiltà e nelle nostre possibilità, poi lo abbiamo smarrito. Parleremo e troveremo la situazione più idonea – ha aggiunto Ranieri. – Dimissioni? Io non mollo“.

Bisognerà però vedere cosa ne pensa Massimo Moratti. Ieri il presidente dell’Inter ha lasciato il campo anzitempo.

Commenti