Il Real vince la Supercoppa, il Barça se la prende con il campo

I madrileni vincono per 2-1 contro i catalani e conquistano la Supercoppa di Spagna dinanzi al proprio pubblico.

di Ivano Sorrentino 30 Agosto 2012 12:35

Lo spettacolo del “clasico” è sempre garantito e così anche ieri Real Madrid e Barcellona hanno dato vita ad una gara emozionante che alla fine ha visto imporsi i madrileni con il risultato di 2-1. Cristiano Ronaldo e compagni infatti sono scesi in campo con maggiore convinzione, convinti di poter ribaltare il ko subito all’andata e alla fine così è stato. Nei primi 20 minuti infatti le merengues  sono andati a segno per ben due volte: all’11’esimo minuto è infatti Higuain che batte l’estremo difensore catalano facendo esplodere il Santiago Bernabeu.

Con il risultato di 1-0 il Real sarebbe già qualificato, ma al 19’esimo ecco che Cristiano Ronaldo raddoppia mettendo una seria ipoteca sulla vittoria del Real. A rendere ancora più difficile la situazione del Barcellona ci pensa Adriano che al 28’esimo si fa espellere per un fallo da ultimo uomo. Messi prova a far rientrare in partita i suoi e al 45’esimo mette a segno la rete del 2-1 che però non basterà al Barcellona. Nella ripresa infatti il Real gestisce senza troppi problemi il vantaggio sfiorando anche la terza rete in più occasioni.

Nel post partita il tecnico dei catalani Villanova mastica ci tiene innanzitutto a fare i complimenti agli avversari:”Come prima cosa voglio congratularmi con loro. Hanno giocato per vincere e, seppur non sono sorpreso, mi ha dato un impressione migliore di quella che mi aspettassi“. Non mancano però alcune polemiche relative al terreno di gioco:”Il campo era troppo lento per noi, era secco e non ci ha permesso di giocare come al solito. Ci abbiamo provato ma non siamo riusciti a fare il nostro consueto possesso di palla“.

Tuttavia però il tecnico dei blaugrana è contento della prestazione dei suoi ragazzi:”Abbiamo commesso qualche errore di troppo nella gestione della palla ad inizio partita, siamo però migliorati con il passare del tempo e questo nonostante l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Adriano. Sono orgoglioso del modo in cui i ragazzi sono riusciti a reagire, eravamo sotto di due reti ma abbiamo riaperto la gara e siamo riusciti ad impegnare Casillas“.

Commenti