Il Manchester City perde e riapre la Premier League

Il Chelsea vince 2-1 in casa e riapre il campionato inglese. Ora la squadra di Roberto Mancini ha soli 2 punti in più rispetto allo United e 7 in più dei blues di Villas Boas.

di Gianni Monaco 13 Dicembre 2011 10:15

Altra delusione nel giro di pochi giorni per il Manchester City di Roberto Mancini. I Citizen, dopo l’uscita dalla Champions League, riaprono il discorso Premier League perdendo a Londra. Il Chelsea, invece, torna prepotentemente in gioco. Eppure la partita disputatasi ieri sera era iniziata nel migliore dei modi per Dzeko e compagni. Dopo poco più di un minuto Aguero serve Balotelli, il quale scarta Cech e deposita in rete la palla dello 0-1. Il City domina, ma i padroni di casa riescono a trovare il pareggio con Meireles, ottimamente assistito da Sturridge.

Al minuto 58′ l’episodio che rompe gli equilibri e cioè il doppio giallo di Clichy. Per il Manchester City ennesima gara da chiudere con un uomo in meno. La squadra di Mancini riesce a resistere fino a 8 minuti dalla fine, quando l’arbitro concede un rigore per fallo di mano di Lescott. Il penalty lo trasforma Lampard, regalando così il 2-1 definitivo al Chelsea.

In classifica il City resta fermo a quota 38 punti. Avanza lo United, che ne ha 36. Il Chelsea agguanta il Tottenham a quota 31. Poi Arsenal 29, Liverpool e Newcastle 26. E’ ufficiale: la Premier League è riaperta e non è più soltanto una sfida a due, perché il Chelsea c’è.

Commenti