Il Manchester City è fuori da tutto

Il Manchester City fallisce l'accesso anche all'Europa League. EL: nel girone D passa l'Ajax, in quello C lo Zenit. Il Paris Saint Germain vince il gruppo A.

di Antonio Pio Cristino 5 dicembre 2012 10:13

L’ultima giornata di qualificazione Champions per i gruppi A, B, C e D non metteva in palio alcun passaggio del turno, ma solo piazzamenti più o meno di vertice e accessi all’Europa League.

Il Real Madrid schianta l’Ajax al ‘Santiago Bernabeu’ grazie a Cristiano Ronaldo, alla doppietta di Callejon e a Kakà (Boerrigter sigla il goal della bandiera per gli olandesi). Questo risultato avrebbe potuto spalancare le porte dell’Europa League al multimilionario Manchester City, invece i ragazzi allenati da Roberto Mancini naufragano al ‘Westfalen’ di Dortmund (1-0, goal di Schieber), e per la seconda annata consecutiva sono fuori dall’Europa calcistica già a dicembre.

Nel gruppo D dunque il Borussia Dortmund vince il girone con quattordici punti conquistati (quattro vittorie e due pareggi), tre in più del Real Madrid. L’Ajax guadagna il ripescaggio in Europa League nonostante i soli quattro punti ottenuti, ma tanto basta per sopravanzare il Manchester City, la grande delusione calcistica di questa prima parte di stagione europea per club.

SORPASSO DEL PARIS SG – Il Paris Saint Germain vince lo scontro al vertice del gruppo A al ‘Parco dei Principi’ e supera il Porto al primo posto. Thiago Silva ed Ezequiel Lavezzi vanificano il momentaneo pareggio di Jackson Martinez. Il derby tra le Dinamo del girone, Zagabria e Kyiv, finisce invece 1-1. Krstanovic rimedia con un rigore al 95′ al vantaggio ucraino di Yarmolenko, e consente ai croati di conquistare il primo ed unico punto della propria avventura europea.

BASTA UN PARI – Basta un pari allo Schalke 04 al ‘La Mosson’ di Montpellier per confermare definitivamente il primo posto nel girone B. La gara in terra di Francia si risolve in appena tre minuti, dal 56′ a l 59, con il vantaggio degli ospiti a firma di Howedes e il pareggio di Herrera. Il punto basta ai tedeschi per vincere la tornata poichè la vicecapolista Arsenal perde ad Atene contro l’Olympiakos (2-1, vantaggio di Rosicky, rimonta greca con Maniatis e Mitroglu), registrando la quarta gara ufficiale senza vittoria.

ZENIT IN EUROPA LEAGUE – Lo Zenit San Pietroburgo acquisisce il passaggio ai sedicesimi di Europa League dopo aver espugnato il ‘Meazza’ di Milano (0-1 di Danny ai danni del Milan), mentre l’altra gara del girone C tra Malaga e Anderlecht termina con un pareggio 2-2. In Spagna, i belgi non riescono a tenere il passo dei russi nonostante i goals di Jovanovic e Mbokani in risposta alla doppietta di Duda.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti