Giovedì conclusivo di Europa League: chi completerà la missione?

Il discorso qualificazione è ancora aperto per Anzhi, Liverpool, Young Boys, Steaua, Stoccarda, Copenaghen, Basilea, Videoton, Tottenham e Panathinaikos.

di Antonio Pio Cristino 6 dicembre 2012 12:44

Alla vigilia dell’ultimo giovedì annuale di Europa League, la fase a gironi ha già sfornato i seguenti verdetti: nel gruppo B, Atletico Madrid e Viktoria Plzen si sono qualificate ai sedicesimi; nel gruppo C il Fenerbahce ha vinto il girone e ha passato il turno insieme al Borussia Moenglabdach; nel gruppo D, Bordeaux e Newcastle sono andate avanti; nel girone F, il Dnipro e il Napoli sono già sicure del primo e del secondo posto; il Genk è già una delle qualificate del gruppo G; Rubin Kazan e Inter, Olympique Lione e Sparta Praga sono prima e seconda rispettivamente dei gironi H ed I: anche nel reggruppamento K il Metalist e il Leverkusen sono sicure del loro piazzamento. Nel gruppo J si è qualificata al momento solo Lazio, mentre nel girone L, Hannover e Levante hanno staccato il pass.

GRUPPO A – E’ ancora tutto da decidere nel raggruppamento sicuramente più interessante di questa edizione di Europa League. Solo l’Udinese è infatti sicura di essere fuori dai giochi, mentre le altre tre della compagnia, la capolista Anzhi, Liverpool e Young Boys si giocheranno l’accesso ai sedicesimi di finale del torneo nell’ultimo turno. Il Liverpool si recherà al ‘Friuli’ di Udine, mentre Anzhi e Young Boys si scontreranno allo ‘Stade de Suisse Wankdorf’ di Berna. In caso di arrivo a tre in testa al girone, deciderà la classifica avulsa. Negli scontri diretti al momento il Liverpool avrebbe la meglio sullo Young Boys mentre il doppio confronto contro i russi è terminato in parità.

GRUPPO B – L’unico interesse dell’ultima giornata del girone è legato all’esito di Plzen-Atletico Madrid. I cechi infatti supererebbero gli spagnoli in testa al gruppo in caso di vittoria. Hapoel Tel Aviv-Coimbra è invece ininfluente per la classifica.

GRUPPO C – Fenerbahce, già prima, e Moenglabdach, seconda, chiuderanno con lo scontro al vertice. Il Marsiglia andrà a Limassol solo per l’onore.

GRUPPO D – Bordeaux-Newcastle è la gara che decreterà la vincitrice del girone tra le due compagini già promosse alla fase ad eliminazione diretta. Maritimo e Bruges giocheranno per evitare l’ultimo posto.

GRUPPO E – Il discorso qualificazione è ancora in bilico tra la capolista Steaua, lo Stoccarda e il Copenaghen. I tedeschi affronteranno il già eliminato Molde alla ‘Benz Arena’, mentre danesi e rumeni si scontreranno in un vero e proprio dentro fuori al ‘Parken’. In caso di arrivo in parità tra padroni di casa e Steaua, il Copenaghen avrebbe bisogno di una vittoria con almeno due goal di scarto per essere sicuro dell’accesso ai prossimi sedicesimi di finale.

GRUPPO F – Il PSV e l’AIK Stoccolma sfideranno rispettivamente la seconda, il Napoli, e la vincitrice, il Dnipro, del mini torneo nelle loro rispettive tane. L’obiettivo sarà evitare l’umiliazione dell’ultimo posto.

GRUPPO G – Il Genk già qualificato attenderà il Basilea che vorrà completare la sua rimonta nel girone con un exploit promozione. La terza della classe Videoton si rechererà all’Alvalade dell’eliminato Sporting Lisbona, dove dovrà vincere e sperare in una vittoria dei belgi. Infatti anche in caso di arrivo a pari punti al secondo posto, il Basilea passerebbe ai danni degli ungheresi in virtù degli scontri diretti.

GRUPPO H – Neftchi e Partizan a Milano contro l’Inter e in casa contro il Rubin, per evitare il cucchiaio di legno nel girone. Rubin e Inter sono infatti già qualificate come prima e seconda.

GRUPPO I – Situazione speculare a quella del girone precedente. L’Athletic Bilbao, finalista della scorsa edizione di Europa League, vorrà evitare l’assalto dal fondo dell’Hapoel Shmona, cercando almeno il pareggio in casa contro il già qualificato Sparta Praga. Gli israeliani andranno invece in Francia dalla capolista Lione.

GRUPPO J – Al Tottenham basterebbe anche il pareggio al ‘White Hart Lane’ contro il Panathinaikos per seguire la Lazio, impegnata a Maribor, nei sedicesimi del secondo torneo continentale per club. In caso di arrivo in parità al primo posto tra italiani e inglesi, la vittoria del girone sarebbe decisa dalla differenza reti complessiva.

GRUPPO K – Poco da segnalare in un girone dove le quattro posizioni sono ormai acquisite dallo scorso turno: primo il Metalist; secondo il Leverkusen; terzo il Rosenborg; quarto il Rapid Vienna.

GRUPPO L – Hannover e Levante, già qualificate, si contenderanno il primo posto del girone in Spagna. Twente e Helsingborgs invece si sfideranno per evitare il ruolo di fanalino di coda.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti