Torna l’Europa League con le gare dei sedicesimi

Big match a Londra, a Leverkusen e a San Pietroburgo. Le italiane impegnate in gare abbordabili. Curiosità per Atletico Madrid-Rubin, e per il Chelsea

di Antonio Pio Cristino 14 febbraio 2013 13:34

Il secondo torneo continentale per club riapre i battenti dopo la lunga pausa invernale. La giornata di andata della prima fase ad eliminazione diretta partirà infatti questa sera. Le trentadue squadre ancora in lizza per la competizione, le ventiquattro emergenti dai dodici gironi di qualificazione e le otto ripescate dalla Champions League, si sfideranno per iniziare a scremare il gruppo dal quale scaturiranno le future protagoniste della finale dell’Amsterdam Arena.

OCCHI PUNTATI – Le gare clou di questo turno di sedicesimi sono Tottenham Hotspur – Olympique Lione, Bayer Leverkusen – Benfica e, soprattutto, Zenit San Pietroburgo – Liverpool. A Londra gli ‘Speroni’ proveranno a sorprendere il Lione, apparso un pò in crisi nelle ultime giornate di Ligue 1, cercando di sfruttare al meglio il fattore White Harte Lane. Leverkusen e Benfica invece cercheranno di superarsi in un doppio confronto dall’esito più che incerto, mentre nella fredda San Pietroburgo, la formazione di Luciano Spalletti proverà ad affondare definitivamente la stagione dei ‘Reds’ appena noni in Premier League ed eliminati anche dalla FA Cup.

CURIOSITA’ – Atletico Madrid – Rubin Kazan potrebbe essere una gara dal pronostico scontato a favore degli spagnoli, ma al ‘Vicente Calderon’ i ‘Colchoneros’ farebbero bene a non sottovalutare la squadra caucasica. Il Rubin infatti ha disputato un solido girone di qualificazione vincendo il gruppo H nel quale era impegnata anche l’Internazionale.

Alte aspettative sono associate alla sfida tra Chelsea e Sparta Praga. I campioni della ultima Champions League, inopinatamente eliminati nella fase a gironi dell’edizione 2012/13, proveranno a riscattarsi godendo dei favori del pronostico in casa dei cechi. Lo Sparta Praga tuttavia non è nuovo a sorprese europee.

Ajax – Steaua Bucarest ed Anzhi – Hannover saranno altre due sfide più o meno equilibrate, come Dinamo Kyiv – Bordeaux e Levante – Olympiakos.

LE ITALIANE – Il Napoli, al ‘San Paolo’ contro il Vikotria Plzen, l’Inter, al ‘Meazza’ con il Cluj, e la Lazio, in trasferta a Moenglabdach, partiranno con i favori della vigilia. Le ultime edizioni di Europa League hanno comunque insegnato alle squadre del Belpaese che non è saggio affrontare qualsiasi impegno con sufficienza. La sensazione però è che quest’anno almeno una delle formazioni italiane possa arrivare fino in fondo nella competizione.

SFIDE INEDITE – Sfide sostanzialmente nuove nel panorama europeo, ma dal pronostico più o meno indirizzato, si avranno tra Stoccarda e i belgi del Genk, tra Newcastle e gli ucraini del Metalist, e tra gli svizzeri del Basilea e il Dnipro. I turchi del Fenerbache potrebbero infine riscoprirsi corsari sul campo non impossibile del BATE Borisov.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti