Europa League tra qualificazioni e paure

Rinviata Hapoel Kiryat Shmona - Athletic Bilbao per i fatti che stanno insanguinando il Medio Oriente. Le possibili combinazioni promozione nei vari gironi.

di Antonio Pio Cristino 22 novembre 2012 12:16

Calcio europeo e politica internazionale s’incrociano nella decisione di rinviare la gara tra Hapoel Kiryat Shmona e Athletic Bilbao prevista all’Ironi di Kiryat, località nel nord di Israele. I rischi legati all’incolumità delle formazioni protagoniste, la cui sfida internazionale avrebbe potuto rappresentare un’occasione per possibili iniziative terroristiche, hanno costretto anche il calcio ad arrendersi alle terribili note di cronaca che stanno scandendo gli ultimi sanguinosi giorni di vita nel Medio Oriente.

GIA’ QUALIFICATE – Rubin Kazan e FC Internazionale nel girone H, Olympique Lione nel girone I, Bayer Leverkusen e Metalist Kahrkiv, nel gruppo K e Hannover 96 nel raggruppamento L, sono già qualificate ai sedicesimi di Europa League 2012/13, e nella serata della quinta giornata del torneo potrebbero essere raggiunte da una vasta pletora di colleghe.

Nel girone A, l’Anzhi passerebbe il turno in caso di vittoria casalinga contro l’Udinese e contemporaneo successo del Liverpool o dello Young Boys nello scontro diretto previsto ad ‘Anfield Road’. Nel raggruppamento B invece l’Atletico Madrid ha la possibilità di chiudere il discorso ‘passaggio del turno’ con una giornata di anticipo contro il fanalino di coda Hapoel Tel Aviv al ‘Vicente Calderon’. Anche il Plzen, impegnato a Coimbra, accederebbe ai sedicesimi facendo risultato contro i portoghesi. L’Atletico Madrid guadagnerebbe il passaggio del turno pure in caso di sconfitta e contemporaneo KO o pareggio dell’Academica.

Il Fenerbahce, impegnato al ‘Velodrome’ di Marsiglia, spera di chiudere i conti qualificazione fin dalla serata di giovedì. Ai turchi basterebbe un punto in terra di Francia per festeggiare, al di là del risultato che scaturisse dall’altra sfida del gruppo C tra Borussia Moenglabdach e AEL Limassol.

In caso di vittoria di Newcastle e Bordeaux nei loro rispettivi incontri in casa contro il Maritimo e in Belgio a Bruges, la coppia anglo-francese guadagnerebbe il vertice definitivo del girone D. Le due formazioni otterrebbero il passaggio persino pareggiando, grazie al vantaggio dei girondini sui belgi negli scontri diretti. Anche lo Steaua Bucarest, primo nel gruppo E, è ad un passo dall’accedere alla fase ad eliminazione diretta di Europa League. Ai rumeni basterebbe un punto nello scontro diretto casalingo contro lo Stoccarda o, in alternativa, anche la sconfitta se nell’altro incontro tra Kobenhaven e Molde non ci fosse il successo dei danesi.

IL GRUPPO F – Nel gruppo F che vede impegnato il Napoli, gli azzurri proveranno a sfruttare l’onda lunga Cavani per rimettere in discussione il discorso qualificazione del Dnipro. La vittoria dei napoletani se contemporanea a quella del PSV contro gli ucraini, consentirebbe infatti alla formazione di Mazzarri di raggiungere la prima posizione nel girone. Il Dnipro sarebbe ai sedicesimi in caso di vittoria o pareggio, se nell’incontro tra AIK e Napoli gli svedesi non vincessero. Il Napoli passerebbe il turno con una gara di anticipo in caso di vittoria e contemporanea sconfitta del PSV.

Nel girone successivo Genk e Videoton devono guardarsi dal ritorno del Basilea. Gli svizzeri potrebbero eliminare matematicamente lo Sporting Lisbona dalla contesa e rimandare ogni giudizio finale alla giornata successiva qualsiasi sia l’esito della sfida tra belgi e ungheresi. La vittoria o il pareggio dei portoghesi invece potrebbe dare il via libera al Genk. I biancoblu passerebbero il turno pure con un pareggio se tra Basilea e Sporting finisse con una sconfitta dei padroni di casa.

Il gruppo H vedrà le già qualificate Inter e Rubin affrontarsi per decretare l’eventuale prima del girone, e Partizan e Neftchi scontrarsi per evitare l’ultimo posto. Situazione simile nel girone K con la sfida diretta al vertice tra le qualificate Metalist e Bayer Leverkusen, mentre nel raggruppamento I lo Sparta Praga potrebbe raggiungere il Lione al prossimo turno anche solo pareggiando al ‘De Gerland’.

Nel girone L, l’Hannover qualificato potrebbe dare una mano alla vicecapolista Levante frenando il Twente all’AWD-Arena. Gli spagnoli però non dovranno fallire sul campo dell’Helsingborgs già eliminato.

LAZIO – Una vittoria o un pareggio, se nel frattempo il Maribor non vincesse contro il Panathinaikos, consentirebbero alla Lazio di festeggiare il passaggio del turno al termine del big match del gruppo J contro il Tottenham. Le due contendenti sarebbero entrambe promosse anche in caso di vittoria degli inglesi e contemporaneo successo dei greci. La Lazio infatti avrebbe a quel punto il vantaggio negli scontri diretti contro i verdi ateniesi.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti