Germania-Italia, Pirlo: “I tedeschi ci temono”

Il centrocampista azzurro ha parlato dell'avvincente gara di domani contro la formazione di Löw.

di David Spagnoletto 27 giugno 2012 11:38

Germania. Basta la parola per far scattare l’adrenalina dell’Italia calcistica e non solo. Adrenalina che domani sera toccherà il suo apice quando gli azzurri affronteranno la squadra di Löw nella semifinale di Euro 2012.

In quel momento le parole lasceranno spazio ai fatti. Fino ad allora però, le dichiarazioni dei protagonisti saranno l’unico modo per far vivere una partita che si preannuncia molto avvincente.

E allora ecco qui le parole di Andrea Pirlo, uno dei migliori giocatori di tutta la competizione:

“Abbiamo visto tutte le partite, la Germania è una grande squadra, l’impostazione tattica più o meno è la stessa del 2006 e la nostra voglia è uguale a quella del mondiale, perché è sempre una semifinale. L’unica differenza è che lì giocavamo in Germania. Loro vengono da 4-5 anni di altissimo livello e dimostrano sempre di essere sul pezzo fino alla fine. In Germania sanno che l’Italia può far paura”.

A far paura è soprattutto lui, il calciatore tornato grande alla Juventus dopo gli ultimi due anni della sua esperienza al Milan. Per questo il ct tedesco sta studiando il modo migliore per limitarne il raggio d’azione. Come? Molti media teutonici parlano di una marcatura uomo, a riguardo ha detto la sua il direttore interessato:

“Vedremo se mi marcheranno a uomo penso che l’avversario diretto che avrò nella zona di campo sarà Ozil, perché di solito gioca in quella zona di campo”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti