Genoa: se non arriva Sculli è pronta l’offerta per Cerci

di Ernesto Vanacore 17 Gennaio 2012 19:59

Il Genoa di Preziosi è attivissimo sul mercato. Dopo l’arrivo di Alberto Gilardino dalla Fiorentina si cerca un esterno offensivo capace di fare la differenza. Il più seguito resta Giuseppe Sculli (30), in forza alla Lazio. Il centrocampista, capace di giocare anche come esterno d’attacco, non sta trovando molto spazio con i biancocelesti, anche se ha dimostrato tutto il suo valore risultando decisivo nei match di Europa League. Con Palacio e l’ex attaccante viola formerebbe un tridente ricco d’esperienza e di grande personalità, l’ideale per portare i grifoni nelle zone alte della classifica. Da parte del giocatore c’è tutta la volontà di tornare a Genova, dove ha giocato per cinque anni, fino alla scorsa stagione, ma l’ostacolo principale è rappresentato dal presidente capitolino Claudio Lotito. Non c’è da parte della società romana la volontà di cedere il calciatore a gennaio, se non per una cifra di almeno 5 milioni di euro, riducibile con una contropartita tecnica (si parla di Costant).

I tifosi sono prontissimi ad accogliere il loro ex idolo ma la trattativa sembra di difficile fattura per questo mercato. Preziosi è allora intervenuto con decisione su un’altra pista di mercato, che porterebbe nel capoluogo ligure l’esterno della Fiorentina Alessio Cerci (24). La sua situazione nel club attuale è simile a quella del napoletano della Lazio: con Delio Rossi lo spazio è pochissimo e la voglia di andarsene per giocare di più è tanta, ma anche in questo caso la trattativa non è per nulla facile. La società della famiglia Della Valle insisterebbe per ottenere da quella genoana la quotazione di mercato, pari a 7 milioni. D’altro canto i rossoblu vorrebbero abbassare la cifra e anche qui potrebbero inserire una contropartita molto gradita ai toscani come Valter Birsa, ormai dimenticato prima da Malesani e poi da Marino. L’ipotesi più suggestiva è quella di un doppio acquisto dal club fiorentino: Cerci e Lorenzo De Silvestri per dieci milioni e mezzo da pagare a fine stagione, per rendere il Genoa davvero competitivo in questo campionato.

Commenti