Gasperini a Moratti: “Se critica il modulo qualche problema lo crea”

di David Spagnoletto 10 ottobre 2011 11:21

È un Gasperini a 360 gradi quello che risponde al suo ex presidente Massimo Moratti. L’allenatore di Grugliasco definisce “una brutta figura” la sua esperienza nerazzurra, caratterizzata da sole 5 partite ufficiali.

Intervistato dalla trasmissione RaiCinque minuti di recupero“, Gasperini non colpevolizza i calciatori per il naufragio:

“Escluderei i giocatori per onestà nei loro confronti, anche perché mi hanno sempre dato grande disponibilità. Il problema è che non eravamo pronti, tanti erano rimasti fermi l’anno scorso e abbiamo avuto un agosto molto difficoltoso. I giocatori li ho ringraziati per l’impegno. Benitez forse aveva problemi di spogliatoio, io questa situazione non l’ho avuta. Per esempio dopo la gara di Palermo: è stata una partita sfortunata, la squadra non ha fatto male”.

Gasperini sottolinea: “Nessuno ha preso una posizione nei miei confronti, a dimostrazione che c’era scetticismo e non c’era convinzione. Con il presidente non ci sono mai stati problemi“. Anche se il massimo dirigente di Corso Vittorio Emanuele è stato il primo a criticare lo schema tattico dell’ex mister del Genoa, che dice:

Lui non è una persona qualunque Moratti ama moltissimo la squadra e le sue dichiarazioni non hanno mai secondi fini. Però se dice che preferisce che la difesa sia in un certo modo o che Pazzini deve giocare per Milito, non è che parli uno qualunque: qualche problema crea“.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti