Ex pallone d’oro, quasi 40 anni, e nessuna voglia di lasciare il calcio

Il brasiliano Rivaldo, ex di Deportivo, Barcellona, Milan, lascia il San Paolo. Nonostante gli anni, il calciatore ha voglia di andare avanti. Nella sua lunghissima carriera ha vinto praticamente tutto, compresa una Champions (2003) e una Coppa del Mondo (2002).

di Gianni Monaco 2 dicembre 2011 15:26

Quando aveva quasi 30 anni lo davano già per finito. Ora che Rivaldo ne ha quasi 40, di dire addio al calcio non ci pensa proprio. Il brasiliano, pallone d’oro nel 1999, è stato indubbiamente uno dei più a cavallo tra gli anni 90 e gli anni 2000. Ha militato in numerose squadre, anche se il suo nome è legato soprattutto al Barcellona. L’unica Champions League della sua vita, però, Rivaldo l’ha vinta con il Milan: era il 2003. L’ex pallone d’oro non giocò nemmeno un minuto della finale con la Juventus e visse una stagione assai difficile, tant’è che pochi mesi dopo passò al Cruzeiro.

Il campione del mondo del 2002 ha appena hannunciato che, a 39 anni, lascerà il San Paolo. Ma, ha spiegato, la sua avventura nel calcio non finisce certo qua. L’ex giocatore del Corinthians ha intenzione di continuare l’attività agonistica almeno per tutto il 2012. Difficile dire dove Rivaldo giocherà. E’ certo, però, che uno che porta quel nome, non avrà problemi a procurarsi un’altra squadra. Nella sua lunghissima carriera il brasiliano ha giocato in Grecia (Olympiakos e Aek Atene) e in Uzbekistan (Bunyokdor). Ha vinto 7 campionati nazionali e 2 paulisti. Nel 1999 è stato eletto miglior giocatore Fifa. peccato che in Italia sia arrivato quando già era in declino (eppur lontanissimo dal ritiro).

Oltre 200 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti