E’ show nella League Cup inglese

Reading-Arsenal è stato uno show per i palati fini del calcio. Risultati soprendenti dagli altri campi, mentre si aspetta il big match tra Chelsea e United.

di Antonio Pio Cristino 31 Ottobre 2012 10:18

La sfida valida per gli ottavi di finale della League Cup inglese al ‘Madejski’ di Reading tra la formazione padrona di casa e l’Arsenal ha avuto un esito incredibile. Non solo il punteggio finale tennistico, 5-7, è da annoverarsi tra i record della competizione, ma anche la dinamica del suo verificarsi ha avuto un incedere da guinness. L’Arsenal infatti ha compiuto una vera e propria scalata vincente trascinata dal genio mai sbocciato del tutto di Theo Walcott, autore di una prestazione memorabile. I Gunners sono risuciti a rimontare un passivo di 4-0 che sembrava incolmabile, pareggiando il conto dei goals al sesto minuto di recupero della ripresa. Nei supplementari poi i biancorossi, dopo aver subito a loro volta una contro rimonta al 116′, sono riusciti ad avere la meglio sui rivali siglando il 5-6 e il definitivo 5-7 rispettivamente al 121′ e al 123′.

La tripletta di Walcott, la doppietta del francese Chamakh, e i goals di GiroudKoscielny, autore del 4-3 all’89’, permettono dunque ai londinesi di passare il turno e tentare di porre rimedio ad una stagione che sta procedendo tra troppi alti e bassi. Shock invece nei quartieri del Reading, con la formazione di casa già in difficoltà in Premier League che riesce nell’impresa di subire una rimonta storica nonostante gli iniziali quattro goal di vantaggio firmati da Roberts, Leigertwood, Hunt, più un’autorete di Koscielny. A nulla è valso infine il momentaneo 5-5 siglato da Pogrebnyak a quattro minuti dal termine dei tempi supplementari.

LE ALTRE SFIDE DEGLI OTTAVI – Il Leeds, formazione militante nella Championship, elimina il Southampton con un netto 3-0 nel quale va a segno anche l’ex gioiello del calcio senegalese, El Hadji Diouf, mentre il Sunderland, altra formazione di Premier League, cede in casa al ‘Boro’ Middlesbrough, secondo nella serie B inglese, dopo essere stato colpito e affondato dalla rete di McDonald.

Anche il Wigan esce clamorosamente dalla competizione perdendo in casa ai calci di rigore contro il Bradford, formazione di League Two, l’equivalente della Lega Pro Seconda Divisione. I giallorossi, che vantano comunque qualche esperienza recente in Premier League prima di un repentino declino, s’impongono infatti 2-4 dal dischetto. I tempi regolamentari e quelli supplementari si erano chiusi sullo 0-0.

L’unica formazione di Premier League a tenere alto il vessillo della categoria contro un team minore è l’Aston Villa, che vince a fatica 3-2 sul campo dello Swindon Town allenato da Di Canio. I ‘Villans’ si fanno prima rimontare l’iniziale vantaggio di due goals (la doppietta di Storey ricuce l’iniziale uno due firmato da Benteke e Agbonlahor), quindi passano il turno grazie alla rete decisiva ancora di Benteke al 90′.

SI COMPLETA IL TURNO – Nella serata di mercoledì si completerà il turno degli ottavi di finale di League Cup. Liverpool-Swansea City e Norwich City-Tottenham Hotspurs faranno da contorno al big match della serata, Chelsea-Manchester United. La prima e la seconda dell’attuale classifica di Premier League si sono già affrontate domenica scorsa sempre allo ‘Stamford Bridge’ in una gara segnata da tante polemiche arbitrali e chiusasi con il colpaccio esterno dei ‘Red Devils’.

Commenti