Del Piero-Sidney, ci sarà un colpo di scena?

L'ex capitano bianconero potrebbe decidere di non rinnovare il contratto con il team australiano.

di Ivano Sorrentino 12 dicembre 2012 13:54

Non sembra andare a gonfie vele l’avventura di Alessandro Del Piero con la maglia del Sidney. L’ex capitano bianconero infatti sta provando ad integrarsi in un calcio sicuramente molto meno tecnico rispetto a quello europeo, ma i problemi sembrano essere diversi. Il Sidney infatti non naviga certo in buone acque e forse tutti si aspettavano una classifica diversa dopo l’arrivo dell’ex campione bianconero. Un giocatore però raramente può vincere le partite da solo e la rosa della squadra australiana non sembra essere competitiva per puntare almeno alle prime posizioni del campionato nazionale. Se si aggiunge inoltre che “Pinturicchio” dovrà restare fermo ai box a causa di un infortunio la situazione è quantomeno critica.

Con questi presupposti Del Piero sta decidendo se rinnovare o meno il contratto con il Sidney e la decisione non sembra essere delle più facili. Il calciatore infatti ha dichiarato di stare pensando al proprio futuro che non per forza sarà in Australia:”Stiamo parlando, stiamo aspettando la decisione del club e loro aspettano la mia: tutti sono in attesa“. Tutti sono in attesa sopratutto che la squadra riesca a tirarsi fuori da un periodo negativo e guadagni qualche posizione in classifica, come ammette l’attaccante:”Abbiamo discusso alcuni argomenti [con la società], abbiamo un buon rapporto, ma al momento dobbiamo pensare a quello che succede giorno per giorno. Prima la squadra deve guadagnare una buona posizione in classifica, poi possiamo sederci e parlare con calma della prossima stagione. Abbiamo tempo“.

Prima di tutto però Del Piero deve recuperare dal suo infortunio, una cosa non sempre facile per un giocatore che non è certo più un giovane:”Ho avuto questo piccolo problema muscolare, tra oggi e domani verificheremo le mie condizioni, ma se ci saranno miglioramenti sarò disponibile già per il weekend. Lo spero, anche perchè quando si è infortunati si lavora più del solito“.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti