Del Piero non c’è e il Sydney ne prende 7

Del Piero costretto a restare fuori per infortunio e guarda la sua squadra perdere per 7-2.

di Ivano Sorrentino 3 novembre 2012 12:22

Alessandro Del Piero sta provando davvero di tutto per cercare di far risalire in classifica il suo Sidney. L’ex bianconero infatti nelle gare in cui ha giocato ha provato ad illuminare i compagni di squadra con passaggi millimetri ma tutto spesso è risultato vano proprio perchè il tasso tecnico della squadra non è certamente dei più elevati. Il Sidney infatti sembra essere davvero una squadra mediocre in un campionato più che mediocre, ed i risultati infatti parlano chiaro. Oggi infatti gli “Sky blues” hanno perso nettamente contro i Central Coast Mariner, in un match praticamente a senso unico. Del Piero ha dovuto assistere alla pesante sconfitta dei suoi dalla tribuna in quanto costretto ai box da un fastidioso problema muscolare.

Il Sidney era andato anche in vantaggio grazie alla rete di Glaize all’ottavo minuto ma poi il Central Mariner si è letteralmente scatenato:i padroni di casa infatti hanno segnato ben tre reti, usufruendo anche di due rigori, nella prima frazione di gioco, e ben quattro reti nella seconda frazione. Il match si è concluso così con il tennistico risultato di 7-2, ancora una volta una punizione pesante per un Sidney che senza le giocate dell’ex capitano bianconero non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso in attacco. A rendere ancora più difficile la situazione degli “Sky Blue” è sicuramente anche la difesa, formata da giocatori che sembrano veramente non all’altezza perfino nel modesto campionato australiano.

Insomma, la società dovrebbe affiancare all’acquisto di Del Piero l’acquisto di altri giocatori che almeno possano mettere Pinturicchio nella condizione di esprimersi al meglio. Per una giocatore della caratura di Del Piero infatti è sicuramente frustrante non avere compagni in grado non solo di capire ma anche di seguire fisicamente le sue giocate. Ora l’ex capitano della Juve dovrà rimettersi in sesto al più presto possibile per provare a traghettare i suoi in una posizione di classifica più tranquilla.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti