De Laurentis è fiducioso: “Faremo un pesce d’Aprile alla Juve, anche se Del Piero…”

Il presidente del team partenopeo è deluso per il pareggio casalingo contro il Catania ma è sicuro che il Napoli saprà riscattarsi già dalla prossima partita contro la Juventus.

di Ivano Sorrentino 27 marzo 2012 0:07

Perdere la vittoria proprio negli ultimi minuti non fa mai piacere, e dunque il presidente del Napoli Aurelio De Laurentis di certo non è soddisfatto. Nonostante questo però il presidente del club partenopeo è comunque contento del campioanto che sta facendo la sua squadra in quanto, dopo un inizio in salita, il Napoli si è pienamente inserito nella lotta per il terzo posto. Il prossimo turno di campionato però riserva agli azzurri una sfida molto difficile e molto attesa, ovvero quella contro la Juventus di Antonio Conte. Prima della finale di Coppa Italia del 20 Maggio dunque le squadre si sfidano in campionato per una partita che De Laurentis teme molto ma che è sicuro di affrontare con il giusto piglio: “Ora vorremmo fare un bel pesce d’aprile alla Juventus in casa sua, il primo aprile in campionato. I bianconeri, però, sono una grande squadra, capace di ribaltare le partite negli ultimi 20 minuti. Hanno la coscienza di voler ribaltare le partite. Noi, in questo momento, siamo stanchi, però ci sono altri 27 punti in palio e finalmente abbiamo davanti una settimana senza partite che ci consentirà di recuperare le forze“.

Insomma secondo il presidente il napoli ha tutte le carte in regola per tirare un vero e proprio scherzo alla Juve facendola perdere l’imbattibilità in campionato. Dall’altra parte De Laurentis però non nasconde la sua grande stima per Alessandro Del Piero, svelando di avergli addirittura proposto una parte in un suo film:‘” Del Piero è un giocatore che mi ha sempre colpito. L’ho contattato diverse volte per proporgli una parte di un film. Da noi le porte per le persone perbene sono sempre aperte, anche se io farei sempre una squadra di diciannovenni e ventenni. Forse per noi potrebbe fare il consultant, ma magari lo farebbe più volentieri per la Juventus stessa“.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti