Coppa Italia: Lazio, Fiorentina e Bologna ai quarti

I biancocelesti battono il Siena ai rigori. I viola espugnano Udine. Di nuovo incubo Kone per il Napoli al San Paolo.

di Antonio Ferraro 20 dicembre 2012 9:14

Il programma degli ottavi di finale della Tim Cup 2012/2013 si è chiuso ieri con il passaggio del turno di Lazio, Fiorentina e Bologna, che hanno battuto rispettivamente Siena, Udinese e Napoli.

LAZIO-SIENA 1-1 (5-2 d.c.r.)

Una Lazio fortunata riesce a imporsi solo ai rigori su un Siena combattivo e propositivo. I 120’ minuti, infatti, si chiudono sull’1-1. Vanno in vantaggio gli ospiti al 56’ con un grottesco autogol di Cana, provocato da un rinvio sciagurato di Ciani. Il Siena del neo tecnico Iachini sfiora il raddoppio con Larrondo, che all’88’ si fa ipnotizzare da Carrizo. Al quinto minuto di recupero i biancocelesti pareggiano con un imperioso colpo di testa di Ciani in area di rigore. Nei supplementari i toscani sprecano un altro paio di occasioni con Vergassola e Reginaldo. Ai rigori il protagonista è Carrizo, che respinge le conclusioni di Vergassola e Larrondo. Nella Lazio, invece, implacabili Mauri, Ledesma, Kloccari e Konko.

UDINESE-FIORENTINA 0-1

Una Fiorentina solida e pratica espugna il Friuli di Udine, staccando il biglietto per i quarti di finale. Decide il gol di Borja Valero al 36’: lo spagnolo si libera di due avversari in area di rigore con una gran giocata e fulmina di destro l’incolpevole Padelli, tradito anche da una leggera deviazione. A inizio ripresa i viola colpiscono anche una traversa con Pasqual su calcio di punizione. L’Udinese va vicina al pari in una sola occasione, con Neto che al 69’ toglie dall’angolino un colpo di testa di Di Natale (il più vivace dei suoi).

NAPOLI-BOLOGNA 1-2

Al San Paolo va in scena il remake della sfida di campionato di domenica scorsa. Il finale è lo stesso: a vincere è di nuovo il Bologna. Eppure ad andare in vantaggio sono i partenopei, grazie a Cavani, che al 12’ corregge in rete un calcio d’angolo di Pandev. Al 36’ arriva il pari degli ospiti con Pasquato, che raccoglie una respinta della difesa partenopea, salta in dribbling Dossena e di sinistro mette la palla sotto le gambe di De Sanctis. Nella ripresa la squadra di Mazzarri attacca a spron battuto, andando vicina al gol in varie occasioni (Pandev colpisce un palo). Ma al 91’ si materializza di nuovo l’incubo Kone: dal limite dell’area il greco lascia partire uno straordinario tiro a giro che fulmina De Sanctis. Secondo gol in quattro giorni al San Paolo per il numero 33 di Pioli.

I QUARTI DI FINALE – Nell’unico scontro diretto tra teste di serie (Juventus-Milan) il fattore campo è stato determinato dal sorteggio svolto ad inizio stagione. Negli altri tre casi la squadra testa di serie avrebbe diritto a giocare in casa contro quella non testa di serie. Tuttavia, ciò avrebbe comportato la concomitanza di gare casalinghe per le due squadre romane. Pertanto, come previsto dal regolamento, la Roma, in quanto peggio classificata rispetto alla Lazio nello scorso campionato, ha perso il vantaggio del campo e dovrà giocare in trasferta la partita contro la Fiorentina.

Ecco il calendario dei quarti (gli orari saranno comunicati in seguito):

Lazio-Catania (08/01/2013)

Juventus-Milan (09/01/2013)

Inter-Bologna (15/01/2013)

Fiorentina-Roma (16/01/2013)

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti