Coppa Italia, i risultati delle gare di ieri

Dopo l'Inter, anche Napoli, Milan, Roma, Lazio e Udinese conoscono le loro avversarie agli ottavi di finale.

di Antonio Ferraro 29 Novembre 2012 9:15

Dopo il Palermo, la seconda squadra di Serie A a cadere per mano di un club cadetto nel quarto turno della Tim Cup è il Chievo, che si fa battere in casa dalla Reggina. Bella impresa degli uomini di Dionigi, che agli ottavi di finale affronteranno il Milan. Vince soffrendo l’Atalanta contro il Cesena: agli ottavi i bergamaschi se la vedranno con la Roma.

Il Bologna si impone di misura in casa contro il Livorno: ad attendere la squadra di Pioli al prossimo turno ci saranno i campioni in carica del Napoli. Successo agevole del Siena contro il Torino: gli uomini di Cosmi vincono 2-0 e agli ottavi incontreranno la Lazio. Con lo stesso risultato la Fiorentina sconfigge la Juve Stabia, guadagnandosi gli ottavi di finale contro l’Udinese

Completarenno il quarto turno della Coppa Italia Catania-Cittadella, in programma martedì 4 dicembre alle 18:30 (la vincente sfiderà il Parma), e Cagliari-Pescara, che si disputerà mercoledì 5 sempre alle 18:30. Chi passa, affronta la Juventus.

Questo il resoconto dei match giocati ieri:

ATALANTA-CESENA 3-1 (Tonucci al 31 [C]; Parra al 41 e all’82, De Luca al 62 [A])

Partono meglio gli ospiti, che trovano il vantaggio alla mezz’ora: dagli sviluppi di un corner Tonucci di testa beffa Polito, non perfetto in uscita. Il pareggio arriva dieci minuti dopo con un colpo di tacco dell’argentino Parra. Nella ripresa l’Atalanta vince la partita grazie al gol di De Luca al 17′ e al secondo sigillo di Parra al 37′.

CHIEVO-REGGINA 0-1 (Lucioni al 60′)

Una Reggina caparbia e cinica espugna il Bentegodi di Verona. Decide il match una rete al quarto d’ora della ripresa di Fabio Lucioni: il difensore ex Spezia corregge in rete di testa un calcio d’angolo battuto dalla destra. Lo stesso Lucioni rischia l’autorete qualche minuto dopo, deviando involontariamente il pallone sulla traversa della porta difesa da Facchin.

BOLOGNA-LIVORNO 1-0 (Pasquato al 35′)

Vince di misura il Bologna di Stefano Pioli sul Livorno grazie a un gol di Cristian Pasquato al 35′: l’ex Toro parte da sinistra, elude la blanda opposizione di Salviato e lascia partire un tiro non irresistibile; Mazzoni parerebbe senza problemi, ma Emerson ci mette il piede, deviando la palla in rete.

SIENA-TORINO 2-0 (Zé Eduardo al 46′, Rosina al 77′)

Una partita mai in discussione quella del Franchi. Il Siena spinge tantissimo nel primo tempo, creando diverse situazioni pericolose. Il vantaggio, però, arriva dopo venti secondi della ripresa con il brasiliano Zé Eduardo, che da due passi supera agevolmente Gomis. Per il raddoppio biosogna aspettare il 77′, con Reginaldo che mette in rete dopo un bel triangolo con Rosina.

FIORENTINA-JUVE STABIA 2-0 (Seferovic al 52′, Hegazi al 72′)

Soffre la Fiorentina nel primo tempo. Gli uomini di Montella non riescono a macinare gioco a centrocampo, risultando sterili e opachi in attacco. L’occasione più ghiotta della prima frazione è per gli ospiti, che al 27′ colpiscono la traversa con Cellini. Al 7′ della ripresa i viola passano: angolo di Mati Fernandez e colpo testa di Seferovic, che trafigge Seculin. Venti minuti dopo arriva il raddoppio: ancora angolo di Mati Fernandez, in area si accende una mischia, che il difensore egiziano Hegazi risolve mettendo il pallone in rete col piattone. Nel finale espulso il difensore ospite Murolo per doppia ammonizione.

Questo il quadro degli ottavi di finale:

Roma – Atalanta (11/12)
Juventus – Cagliari/Pescara (12/12)
Parma – Catania/Cittadella (12/12)
Milan – Reggina (13/12)
Inter – Verona (18/12)
Lazio – Siena (19/12)
Napoli – Bologna (19/12)
Udinese – Fiorentina (19/12)

Commenti