Coppa Italia, Destro manda la Roma in semifinale

I giallorossi battono la Fiorentina grazie a un gol nel primo tempo supplementare dell'attaccante ex Siena.

di Antonio Ferraro 17 Gennaio 2013 9:28

La Roma batte 1-0 la Fiorentina al Franchi nell’ultimo quarto di finale della Tim Cup. In semifinale i giallorossi affronteranno l’Inter: l’andata si gioca all’Olimpico il 23/01, solo tre giorni dopo Roma-Inter di campionato; il ritorno, invece, è in programma il 30/01. L’altra semifinale è Juventus-Lazio (andata il 22/01, ritorno 29/01).

ZEMAN COL 3-4-3! – L’emergenza costringe Zeman ad accantonare il 4-3-3, suo marchio di fabbrica: il tecnico boemo schiera la Roma con un inedito 3-4-3. In avanti, complici le assenze di Totti per infortunio, di Lamela e Osvaldo squalificati, e di Marquinho, non convocato per motivi disciplinari, agisce l’insolito tridente Pjanic-Destro-Florenzi. Classico 3-5-2 per la Fiorentina. Rispetto al campionato, Pizarro è in panchina, mentre Tomovic è nella formazione titolare al posto di Roncaglia.

90 MINUTI: TANTE OCCASIONI, ZERO GOL – Il primo tempo è molto gradevole, con occasioni da una parte e dall’altra. Inizia la Roma al 7′ con De Rossi, che sugli sviluppi di un corner sfiora il palo di testa. Cinque minuti dopo tocca a Jovetic, che di controbalzo dal limite dell’area manda di poco altro sopra la traversa. Al quarto d’ora ancora giallorossi vicini al gol: Florenzi impegna Neto, sulla respinta Pjanic arriva a botta sicura, ma Gonzalo Rodriguez respinge. Alla mezz’ora ottima azione personale di Destro, che si insinua tra Rodriguez e Savic e fa partire un diagonale che si spegne di pochissimo al lato. A 5′ dall’intervallo grande chance per la Fiorentina con Aquilani, che su punizione colpisce la traversa a Goicoechea battuto. Si va al riposo sullo 0-0.

La prima chance della ripresa è per la Roma: Tomovic serve inavvertitamente Destro, che si invola sul fondo e mette in mezzo per Florenzi; il numero 48 giallorosso calcia di prima intenzione, ma Neto respinge in angolo. La parte centrale del secondo tempo è da sbadigli. La gara si rianima improvvisamente nel finale. Al 79′ gol annullato a De Rossi per fuorigioco. Nell’ultimo minuto di recupero Borja Valero colpisce la parte alta del palo con un gran sinistro; sul rovesciamento di fronte Destro supera con un pallonetto Neto, ma Savic allontana sulla linea di porta. Rizzoli fischia la fine: si va ai supplementari.

SI SBLOCCA DESTRO – Al 7′ del primo extra time la Roma passa: Bradley trova il taglio di Pjanic, il bosniaco mette in mezzo per Destro che da un metro fa secco Neto. La Fiorentina non ci sta e sei minuti più tardi va vicinissima al pari con Cuadrado, che prima al volo coglie il palo interno (il terzo della serata per i viola), poi sulla ribattuta colpisce di testa, ma Goicoechea devia in corner. Nel secondo tempo supplementare valzer di cartellini rossi: prima viene espulso Taddei per doppio giallo; poi, allo scadere, rissa da far west tra Dodò e Cuadrado (con seguito nel tunnel degli spogliatoi): Rizzoli non può far altro che cacciarli dal campo. Il forcing della Fiorentina non sortisce gli effetti sperati: la Roma vola in semifinale.

Questo il tabellino del match:

Fiorentina (3-5-2): Neto; Tomovic, G. Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Borja Valero, Migliaccio (Romulo, 65′), Pasqual (Llama, 105′); Toni (Ljajic, 78′), Jovetic. A disp.: Viviano, Lupatelli, Camporese, Roncaglia, Fernandez, Pizarro, Olivera, Seferovic. All.: Montella

Roma (3-4-3): Goicoechea; Marquinhos, Castan, Burdisso; Piris (Taddei, 81′), De Rossi, Bradley, Balzaretti (Dodò, 59′); Pjanic (Tachtsidis, 101′), Destro, Florenzi. A disp.: Svedkauskas, Lucca, Frediani, Ferrante. All.: Zeman

Arbitro: Rizzoli di Bologna

Marcatori: Destro al 97′

Ammoniti: Florenzi, Burdisso, Pjanic, Castan e Bradley (R); Aquilani, Tomovic e Savic (F) –  Espulsi: Taddei (R) per doppia ammonizione; Dodò (R) e Cuadrado (F) per gioco scorretto.

Commenti