Cavani crede nello scudetto, ecco le dichiarazioni del bomber

Il matador vede avvicinarsi la vetta e inizia a credere nello scudetto.

di Ivano Sorrentino 27 Novembre 2012 20:55

Il Napoli battendo il Cagliari ed approfittando così del passo falso della Juventus si è portata nuovamente a soli due punti dalla capolista. Nella città campana, dopo qualche prova incolore, hanno ripreso a crederci davvero e sembra che anche i giocatori partenopei ora vedono il traguardo scudetto molto più vicino. Se ci credono tutti non può che farlo anche il giocatore più rappresentativo della squadra, quell’Edinson Cavani che ormai si è ritagliato uno spazio enorme nel cuore di tutti i tifosi del Napoli. Proprio, dopo la vittoria sui sardi, parla di quanto sente il traguardo scudetto molto più vicino: “Lo scudetto non è un sogno così lontano. La Juve è raggiungibilissima. Diciamo che io e la mia squadra siamo sul pezzo“.

L’attaccante, da buon atleta di Cristo, continua la sua intervista ringraziando la sua famiglia e Dio per buon momento di forma che sta attraversando:”Per me è un periodo eccezionale e di questo devo ringraziare in primo luogo la mia famiglia. E’ qui che trovo tutta la forza di cui ho bisogno: nella dolcezza di mia moglie, nell’allegria di mio figlio. E in Gesù, il mio idolo. La nostra vita deve essere indirizzata a Dio. Lui ci riempie di talenti e noi dobbiamo impegnarci per metterli in mostra, per noi e per rendere testimonianza della sua grandezza. Quando sono sul campo voglio vincere a tutti i costi, fatico a digerire le sconfitte: nella vita si può essere miti come colombe, ma in campo noi calciatori dobbiamo essere aquile. Io studio per questo“.

Sembra essere proprio questo il segreto di Cavani, rimanere sempre con i piedi ben saldati a terra e non dimenticare mai i vecchi valori. Il calciatore infatti conduce una vita privata molto tranquilla e non ama le luci della ribalta che invece attirano molti suoi colleghi.

Commenti