Balotelli, un altro incidente d’auto per lui

Il bomber dei Citizen non trova pace, anche se, questa volta, la responsabilità non sembra essere sua.

di Simona Vitale 6 Aprile 2012 12:09

Ennesima vicenda che vede protagonista l’attaccante italiano del Manchester City Mario Balotelli. Dopo  l’accusa da parte di due ragazze che avevano chiesto al calciatore una foto ricordo e per tutta risposta hanno ricevuto da Super Mario un bagno con un estintore dalla testa ai piedi, Balotelli è stato protagonista nelle scorse ore di un incidente d’auto nel centro di Manchester.

L’attaccante, al volante della sua Bentley, non ha riportato alcun danno ma sembra che una donna che viaggiava accanto a lui sia stata portata in ospedale in via precauzionale. Non è ancora chiaro se possa trattarsi di Raffaella Fico, sua fidanzata. Sembra che però stavolta l’incidente non sia stato causato da Balotelli, ma da un auto che avrebbe fatto un’improvvisa inversione a U scontrandosi poi con la Bentley. Un uomo, presente sul luogo dell’incidente ha dichiarato che: “È successo tutto molto rapidamente. L’altra vettura ha fatto un’inversione a U girandosi di 360 gradi, è stato un incidente grosso. Mario ha tirato giù il finestrino e ha detto ‘portatemi quel tizio’. Ma non credo che volesse uscire dalla macchina, con lui c’era una ragazza che sembrava scossa. Anche l’altro automobilista sembrava stortdito, la sua vettura era in condizioni disastrose”.

Poco dopo, come continua il testimone:  “Sul posto è arrivata una Range Rover con due persone a bordo, sembravano italiane e davano l’impressione di conoscere Balotelli. Quindi, sono arrivati i paramedici per verificare le condizioni della ragazza e dell’altro automobilista. La polizia ha raccolto le dichiarazioni di tutti”. Non è il primo incidente d’auto che vede protagonista il calciatore italiano. Già in precedenza nel 2010 e sempre a Manchester Super Mario finì con la sua Audi A8 contro una vettura su Chester Road. Da allora in poi vasta è stata la collezione delle multe di Balotelli, da sempre al centro della cronaca rosa, oltre che di quella, per sua fortuna, calcistica.

Commenti