Balotelli non ha pace: lo scambiano per un ladro

Mario Balotelli ne combina un'altra delle sue, seppure involontariamente: sorpreso a caricare degli oggetti sul Suv parcheggiato fuori casa sua, viene scambiato per un ladro da un distratto responsabile della vigilanza.

di Simona Vitale 26 Novembre 2011 14:37

In un modo o nell’altro Super Mario Balotelli riesce sempre a far parlare di sè. Dopo lo scalpore creato a seguito dell’incendio scoppiato a casa sua a causa di alcuni fuochi d’artificio accesi da un suo amico e delle sue presunte scappatelle con una pornostar, il Super Mario nazionale stavolta è stato scambiato per un ladro. Come riportato dal The Sun pare che Balotelli stesse caricando sulla sua vettura alcuni elettrodomestici e apparecchi elettronici, quando un addetto alla sicurezza, fin troppo scrupoloso, non ha riconosciuto il giocatore e insospettito dal via vai nei presso dell’automobile, ha dato l’allarme.

Balotelli si è trovato così con i poliziotti dinanzi alla porta della sua casa di Mottram St Andrew, nel Cheshire, momentaneamente disabitata a causa dei danni causati dall’incendio di qualche settimana fa. Super Mario era tornato nella sua casa per fare l’inventario degli oggetti e portarne via qualcuno insieme ad un suo amico e così, a causa dell’enorme quantità di oggetti caricati sul potente Suv parcheggiato fuori l’abitazione, il distratto responsabile della vigilanza era convinto che qualcuno stesse facendo razzia in casa di Balotelli, per poi scoprire che in realtà il ladro non era altro che lo stesso attaccante del Manchester City, proprietario della casa.

Commenti