Arsenal-Milan, Galliani: “Pensavo di morire”

di Gianni Monaco 7 marzo 2012 9:28

Serata quasi da incubo, ieri, per i tifosi del Milan. Già al 7′, col gol dell’Arsenal, si è capito che sarebbe stata una partita durissima. Sul 3-0 per i gunners, Robin Van Persie ha avuto un’occasione gigantesca per agguantare i supplementari, fallendo forse per eccesso di sicurezza. Adriano Galliani, che di rimonte subite, ormai, ne ha viste fin troppe, ha temuto il peggio:

“Abbiamo sofferto tanto, tanto, tanto – ha detto il vice presidente del Milan a Premium Calcio -. Anch’io ho sofferto molto, non ho visto gli ultimi venti minuti: dopo lo scalino di van Persie pensavo di morire, invece sono ancora vivo. È andata bene, la sofferenza passa e la qualificazione rimane”.

Mark Van Bommel, in scadenza di contratto, è stato tra il migliore in campo tra i suoi, assieme ad Abbiati. Galliani lo ha elogiato così:

“È stata una partita difficile anche per Van Bommel, perché è stato ammonito nei primi minuti. È stato una diga importante, purtroppo era diffidato e non ci sarà nella prossima partita, ma recupererà il Capitano (Massimo Ambrosini, ndr)”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti