Antonio Conte, chiesta proroga di 6 mesi: nuove indagini

La Procura di Cremona necessita di un supplemento di inchiesta per 33 persone, tra cui il tecnico bianconero.

di Antonio Ferraro 30 novembre 2012 16:54

La Procura di Cremona ha chiesto una proroga di 6 mesi per alcuni degli indagati del filone cremonese sul Calcioscommesse iscritti nel registro lo scorso maggio.

La proroga, che nasce dall’esigenza di interrogare nuovi testi e imputati, coinvolgerebbe 33 persone tra giocatori, allenatori e dirigenti. Sulla richiesta dovrà pronunciarsi il gip Guido Salvini e le parti avranno la possibilità di opporsi. Non si tratta della prima proroga chiesta dalla Procura dall’inizio dell’inchiesta.

Nella lista dei tesserati figurano, tra gli allenatori, Antonio Conte, tra i calciatori (ed ex), Leonardo Bonucci, Stefano Mauri, Domenico Criscito, Giuseppe Sculli, Christian Vieri e Kakhaber Kaladze, e, tra i dirigenti, Massimo Mezzaroma e Giorgio Perinetti.

Molto probabilmente la richiesta del procuratore capo di Cremona, Roberto Di Martino, è in qualche modo legata all’arresto del portavoce degli ‘Zingari’ Almir Gegic (costituitosi lunedì mattina dopo un anno e mezzo di latitanza), che da ormai cinque ore sta rispondendo alle domande di Salvini.

21 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti