Ancora Italia, ora è fuga azzurra nel girone

Gli uomini di Prandelli sfoderano una prestazione di carattere e portano a casa tre punti importanti.

di Ivano Sorrentino 17 Ottobre 2012 1:04

In uno stadio San Siro non pieno in ordine di posto ma comunque pieno di entusiasmo gli azzurri di Cesare Prandelli centrano una vittoria importante che proietta la nostra nazionale al primo posto del girone. L’avversario non era dei più facili anche perchè la Danimarca è scesa in campo con il piglio giusto, mettendo in seria difficoltà l’undici azzurro. I biancorossi infatti nei primi 20 minuti hanno sfiorato il gol in più di un’occasione e prima l’imprecisione degli attaccanti e poi un miracoloso De Santis hanno evitato alla nostra rappresentativa di passare in vantaggio. Proprio nel miglior momento dei danesi però ecco che gli azzurri trovano la rete del vantaggio: Montolivo dialoga con Balotelli che serve un di tacco un ottimo pallone al centrocampista del Milan che di destro porta gli azzurri in vantaggio.

Dopo pochi minuti è ancora l’Italia ad andare a segno: Pirlo crossa al centro un pallone al bacio sul quale si avventa De Rossi che di testa batte il portiere danese sul primo palo. La gara sembra ormai essere totalmente in discesa ma proprio nell’ultimo minuto della prima frazione i danesi trovano la rete del 2-1 con Kvist. Nel secondo tempo le cose si mettono subito male per gli azzurri con Osvaldo che colpisce un avversario con una dubbia gomitata, per l’arbitro sussistono gli estremi per l’espulsione e così l’Italia si ritrova con un uomo in meno e l’intera seconda frazione da giocare. Al 53’esimo però Balotelli scaccia via tutti i fantasmi e sigla la rete del 3-1.

Da quel momento l’Italia paradossalmente gioca il suo miglior calcio e le offensive dei danesi non riescono ad impensierire un attento De Santis. Gli azzurri gestiscono il risultato fino all’ultimo e portano a casa una vittoria che fa volare la nostra nazionale a quota 7, saldamente al comando del girone di qualificazione.

Commenti