Anche la Liga ha il suo match rinviato

Tagliati i fili dei riflettori dello stadio del Rayo, niente derby con il Real. United corsaro in Premier League.

di Antonio Pio Cristino 24 Settembre 2012 10:00

Non solo Cagliari – Roma, anche la Liga ha il suo caso politico-sportivo settimanale riassunto dai fili tranciati dei riflettori dell’impianto ‘Vallecas’, dove era previsto il posticipo domenicale del quinto turno di campionato tra il Rayo e i campioni del Real Madrid. E’ stato dunque un atto doloso a costringere il rinvio di ventiquattro ore del primo derby stagionale della Capitale spagnola tra le due formazioni. Un episodio sul quale ora si concentrerà l’attenzione della Federazione iberica e degli inquirenti.

LA LIGA – La quinta giornata di Liga sancisce la prima vera fuga della stagione ad opera del Barcellona, che a fatica si sbarazza dell’ostico Granada al Camp Nou (Xavi sblocca solo all’87’, quindi in pieno recupero il 2-0 definitivo è frutto dell’autorete di Borja Gomez). I blaugrana guadagnano altri due punti, per un totale di quattro, sul Malaga bloccato sullo 0-0 a Bilbao, appaiato a sua volta al secondo posto in classifica dal Mallorca di Caparròs vittorioso 2-0 sul Valencia (goals di Victor e Arizmendi).

Una rete dell’ex interista Obafemi Martins a quattro minuti dallo scadere del match consente al Levante di scalare la classifica regolando il Real Sociedad sul 2-1. Corre anche l’Atletico Madrid grazie a Diego Godin e al solito Falcao, marcatori nel 2-1 finale contro il Valladolid (Bueno). Il prossimo 26 settembre, i ‘Colchoneros’ recupereranno il match della terza giornata contro il Betis Siviglia.

LA PREMIER LEAGUE – Il ‘sunday time’ calcistico inglese offriva due succulente pietanze adatte ai palati più raffinati del calcio europeo. Se a Manchester, il solito Arsenal di Wenger è riuscito a salvarsi contro i Citizens grazie al pareggio di Koscielny dopo l’iniziale vantaggio di Lescott, lo United fa addirittura meglio all’Anfield contro un Liverpool sempre più in crisi. I Reds, nonostante l’inferiorità numerica maturata al 39′ per l’espulsione di Shelvey, erano riuscito a passare meritatamente in vantaggio con Gerrard, ma il difensore Rafael e Robin Van Persie, su calcio di rigore a dieci minuti dal termine, hanno consentito al Manchester United di guadagnare i tre punti e portarsi al secondo posto in classifica alle spalle del Chelsea.

Anche il Tottenham Hotspur e il Newcastle conquistano la vittoria rispettivamente contro il vice fanalino di coda QPR e il Norwich.

LA BUNDESLIGA – E’ fuga a due in Germania con Bayern Monaco ed Eintracht Francoforte che hanno già cinque punti di vantaggio su Schalke 04, Borussia Dortmund, Norimberga e Hannover. Proprio l’Hannover è stata l’unica squadra sconfitta delle sei impegnate nei posticipi domenicali del quarto turno di Bundesliga. I rossoneri risolvono la crisi dell’Hoffenheim (primi tre punti stagionali), puniti dai goal di Johnson, Salihovic e Williams, dopo essere addirittura passati in vantaggio grazie ad un’autorete di Delpierre.

Si registra il 2-2 nel derby tra due grandi di Germania, Werder Brema e Stoccarda, mentre il Bayer Leverkusen non riesce a issarsi dalla mediocrità impattando al BayArena contro il Moenglabdach (1-1 Kadlec risponde a Herrmann, poi Schurrle fallisce un penalty per i padroni di casa).

LA LIGUE 1 – E’ un Marsiglia da record, vittorioso al ‘Velodrome’ sull’Evian grazia al goal di Amalfitano. La formazione provenzale inanella così la sesta vittoria in altrettanti incontri fino ad ora disputati di campionato, e approfitta del difficile pareggio in rimonta strappato dalla vicecapolista Lione a Lille (Lopez risponde all’iniziale vantaggio di Roux), per tentare la prima fuga. Sono infatti quattro le lunghezze che ora separano le due formazioni, mentre è di un punto in più il tesoretto ad oggi guadagnato sul pericoloso Paris Saint Germain, terzo della classe insieme al Lorient.

Da segnalare il beffardo pareggio casalingo per il Bordeaux contro il modesto Ajaccio. In vantaggio per due reti ad uno, i girondini si sono fatti rimontare al 92′ dal goal di Chahir.

Commenti