Allegri minimizza: “Era importante passare il turno”

di Ivano Sorrentino 7 marzo 2012 0:27

Il Milan ha davvero rischiato di buttare al vento quanto di buono fatto nella gara di andata contro l’Arsenal. I rossoneri infatti sono apparsi troppo contratti soffrendo le avanzate dell’Arsenal che ha avuto troppa facilità nel presentarsi dalle parti di Abbiati. Il tecnico rossonero Massimiliano Allegri però è comunque soddisfatto in quanto a suo parere l’importante era solamente passare il turno:”Spesso le cose si fanno troppo facili. Il Milan ha giocato con tre punte davanti ed è normale che potevamo soffrire in fase difensiva. Credo che la squadra abbia comunque fatto un ottimo secondo tempo ed abbia avuto tante palle goal, anche se abbiamo sbagliato tante volte l’ultimo passaggio. Dispiace per la sconfitta, ma abbiamo raggiunto l’obiettivo di essere tre le prime otto d’Europa“.

L’allenatore non considera affatto ridimensionata la sua squadra in vista dei quarti di finale, anzi è convinto che i rossoneri sapranno fare meglio, godendo anche di alcuni recuperi:”Recupereremo alcuni giocatori tra un po’ di tempo e vedremo di fare meglio rispetto a stasera. Fortunatamente venivamo da un risultato importante come quello dell’andata; ma non dimentichiamo che avevamo in campo alcuni giocatori che hanno poca esperienza a livello internazionale. Nello spogliatoio tra il primo ed il secondo tempo ho semplicemente detto di resettare e di non pensare a quello che era successo. In vista del prosieguo della competizione non sono preoccupato, ero cosciente delle difficoltà che avremmo potuto incontrare visto anche le difficoltà di formazione“.

Insomma, Allegri è comunque contento e chiude la sua itnervista facendo un altro appunto alla squadra Così come a Torino abbiamo commesso l’errore di giocare poco in avanti, c’era sempre troppo spesso la palla in difesa. Nel secondo tempo poi i giocatori di maggiore esperienza hanno preso la squadra per mano e ci hanno permesso di andare in fondo al match. Gli altri col tempo cresceranno“.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti