Allegri lancia Pato: “Per me è tornato, sta davvero bene”

Il Milan recupera l'attaccante brasiliano alla viglia dell'importante partita contro la Lazio.

di Ivano Sorrentino 19 Ottobre 2012 21:14

Il Milan  ha assolutamente bisogno di invertire la rotta e iniziare a fare punti. La squadra rossonera infatti non viene sicuramente da un periodo positivo e la sconfitta nel derby è stata solamente la ciliegina sulla torta di un periodo molto negativo. proprio per questo il tecnico Massimiliano Allegri cerca subito rivincite e contro la Lazio non potrà permettersi un altro passo falso. Le voci di un possibile esonero sono sempre dietro l’angolo, e nonostante la società abbia smentito categoricamente questa ipotesi nel calcio si sa che contano sempre i risultati.

Tuttavia finalmente nell’ambiente rossonero è arrivata la buona notizia del recupero di Alexandre Pato, un giocatore che manca da troppo tempo nell’organico del Milan e che può dare sicuramente una mano a superare il periodo negativo. Allegri infatti è convinto che il brasiliano darà alla squadra un contributo assolutamente importante:“Pato sta discretamente bene, gli mancano minuti nelle gambe ma abbiamo diverse partite e giocando potrà trovare la condizione. Lo vedo sereno e fisicamente in buone condizione. Dovrà tornare ad essere quel giocatore importante che è stato prima degli infortuni o nei primi 6 mesi dal mio arrivo al Milan. Titolare? E’ una valutazione che sto facendo anche se ci sono più possibilità che giochi Pazzini”.

Non è dunque certo l’impiego del “papero” sin dal primo minuto ma Allegri tiene comunque a precisare che il giocatore sembra in grande spolvero e pare finalmente essersi lasciato alle spalle la lunga serie di infortuni: “Non è un caso particolare. Credo che stia bene e che sarà un rientro diverso rispetto all’ultima volta, ma non c’è paura anche perchè con la paura non si va da nessuna parte. Il ruolo?  E’ molto più punta rispetto a tempo fa”. Pato manca troppo ai rossoneri ed un suo probabile ritorno al top della forma potrebbe contribuire a far cambiare l’inerzia del campionato del Milan.

Commenti