Inter, Moratti: “Retrocessione? Se vogliamo menare gramo”

Il numero 1 dei nerazzurri elogia la bella prova offerta ieri in Champions dalla sua squadra, ma ritiene che ci sia ancora molto da fare per riemergere in campionato.

di Simona Vitale 19 ottobre 2011 15:49

Massimo Moratti, presidente dell‘Inter, si gode la vittoria dei nerazzurri di ieri sera in Champions League con il Lille e il conseguente primo posto nel proprio girone. Ai buoni risultati in Champions si accompagna, parallelamente, un campionato di Serie A finora disastroso che vede i nerazzurri a quota 4 punti e in piena zona retrocessione.

Tuttavia secondo Moratti non è il caso di mostrarsi pessimisti, in quanto siffatta vittoria rappresenterebbe un’iniezione di fiducia. “E’ stata una bella serata, interessante, importante per mille ragioni. Ci mette in condizione di ritrovar fiducia, di capire che siamo sempre noi: naturalmente c’e’ ancora tanto da fare, ma non e’ cosi’ tanto quanto si poteva pensare” queste le parole del presidente.

Il successo dei nerazzurri è stato firmato da Giampaolo Pazzini, su assist di Zarate e Moratti spende parole di elogio per l’ex laziale, uno dei suoi ultimi nuovi acquisti. “Un giocatore coraggioso e che sa saltare l’uomo, oltre ad essersi perfettamente integrato nel tridente d’attacco insieme a Sneijder e Pazzini stesso”.

Nonostante la buona prova di ieri sera,c’è ancora molto da fare per il numero 1 degli interisti che replica: “Retrocessione? Se vogliamo menaregramo fin da questo punto” per poi sorridere.

Moratti ha anche parlato della visita del presidente della Mongolia Tsakhia Elbegdorj alla sede dell’Inter, descrivendolo come una persona democratica in paesi dove non è semplice parlare di siffatte cose. “E’ una persona intelligente e automaticamente e’ interista’‘.

Parola di Massimo Moratti.

25 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti