I tifosi del Palermo accusano Zamparini, il presidente risponde

La tifoseria rosanero attacca il presidente Maurizio Zamparini che da Twitter li risponde per le rime.

di Ivano Sorrentino 4 settembre 2012 13:44

Non è sicuramente iniziato bene il campionato del Palermo. I rosanero infatti hanno rimediato due sconfitte nelle prime due gare, ma il dato più allarmante è sicuramente relativo ai gol incassati dalla squadra di Sannino. In due partite infatti il Palermo ha incassato ben 6 gol perdendo per 3-0 sia contro la Lazio nell’ultima giornata, sia contro il Napoli in casa. I tifosi ovviamente non hanno digerito queste due sconfitte ed hanno subito puntato il dito verso il presidente Maurizio Zamparini colpevole, secondo l’opinione dei tifosi, di aver speso poco in campagna acquisti.

Il presidente però ha subito risposto per le rime ai tifosi e, attraverso il social network Twitter, ha fatto sapere di non essere dello stesso parere della tifoseria:”Sono sempre criticato perché non spendo – continua l’imprenditore friulano – eppure quest’anno le uscite sono state maggiori delle entrate. E non credo nemmeno che i soldi siano stati spesi male. Lores, per esempio, è un buonissimo giocatore, Mehmeti anche. Il primo crescerà in Bulgaria, il secondo a Novara. Il mio investimento più importante è stato Dybala. Spero di vederlo con continuità perché solo giocando può crescere e dimostrare le sue qualità. Mi ricorda il primo Cavani“.

In molti poi hanno ipotizzato un possibile esonero del tecnico Sannino, ma anche qui Zamparini non sembra essere affatto dello stesso parere:”Lui non rischia – premette Zampa – Non ha ancora fatto diventare il Palermo squadra, ma è solo questione di tempo. Lasciamolo lavorare con calma, sono sicuro che capirà i suoi errori… Certo che giocando sempre così saremmo da retrocessione. Sono un po’ giù di morale perché non pensavo di cominciare in questa maniera. Contro la Lazio ho visto una difesa ridicola, c’era da mettersi le mani ai capelli. Ma continuo a ripetere che il Palermo non è quello visto finora…“. La prossima partita casalinga del Palermo dunque potrebbe allontanare la crisi o rendere la situazione ancora più tesa.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti