Zeman parla della sua Roma e di Conte

L'allenatore boemo ancora una volta a ruota libera sia sulla sua squadra che su altre vicende calcistiche.

di Ivano Sorrentino 12 Agosto 2012 18:05

Zdenek Zeman è sicuramente un personaggio che è mancato molto alla massima serie italiana negli ultimi anni. Il tecnico boemo infatti ha la capacità, qualche volta non proprio apprezzata, di dire tutto quello che pensa senza mezzi termini e senza alcun giro di parole. Anche nell’ultima conferenza stampa infatti il boemo ha parlato a ruota libera cominciando ovviamente a fare il punto riguardo allo stato psicofisico della sua squadra: “Sono soddisfatto,  siamo riusciti a lavorare bene. Mi aspetto tanto da tutti, capisco che in questi momenti c’è chi regge meglio e chi regge peggio, mi auguro che dalle prossime settimane si risolvano i problemi che ci sono”.

Ovviamente non mancano alcune domande sul mercato, sopratutto sulla presunte necessità della Roma di acquistare qualche altro giocatore per potersi così garantire una rosa molto ampia ed adatta ai molteplici impegni che la squadra dovrà affrontare nella prossima stagione. Tuttavia Zeman si ritiene ottimista ed è convinto che anche con una rosa non ampissima si possa lavorare bene:“Preferisco lavorare con rose ristrette perché non si fa confusione, ancor di più non avendo le coppe quindi la rosa va bene così. Su per giù l’idea c’è poi spero che i giocatori che, attualmente, non vedo come titolari mi possano convincere del contrario. Poi ripeto potendo avere due giocatori per ruolo dipende sempre da chi sta meglio e dalla mia pazzia ad utilizzarli”.

Ovviamente il vulcanico allenatore non poteva non dire la sua riguardo alle sentenze del calcioscommesse, sopratutto quella riguardante la squalifica dell’allenatore della Juventus :“La sentenza? Non ho letto le carte ma penso che, se si voglia debellare questa cosa, occorra essere più decisi. I 10 mesi a Conte? Credo che un allenatore che abbia una lunga squalifica, non dovrebbe nemmeno poter allenare”. Parole chiare e semplici che però alzano già la tensione in vista del prossimo campionato.

Commenti