Zarate contro Totti: “I fenomeni vincono il Pallone d’oro”

di Gioia Bò 17 Settembre 2011 8:44

L’anticipo Inter-Roma di questa sera avrà un sapore speciale per Mauro Zarate, che fino ad un mese fa indossava la maglia della Lazio ed era abituato a “pensare” da anti-romanista. L’argentino accende il suo personalissimo derby, attaccando ancora una volta Francesco Totti, come fece qualche tempo fa, quando disse che il numero 10 giallorosso era finito:

Dissi quella frase e la stampa l’ha fatta diventare un caso. Frasi così nel calcio se ne dicono. I fenomeni comunque sono quelli che vincono i Palloni d’Oro… Lui il principale pericolo? La Roma ha diversi grandi giocatori. A me piacciono molto Bojan e Osvaldo e dobbiamo stare attenti.

Insomma, Zarate snobba ancora una volta Totti e visto che c’è si toglie anche qualche sassolino dalla scarpa nei confronti di Reja:

Reja è venuto da me e mi ha detto cose che non voglio ripetere perché è giusto che rimangano nello spogliatoio. Io non faccio come altri che dicono in giro i fatti dello spogliatoio. Dopo quel colloquio ho deciso di andare in un’altra squadra. Se mi sento scaricato dalla Lazio? Penso che l’unico che non mi voleva alla Lazio era Reja.

Commenti