Ufficiale, Neymar rinnova col Santos fino al 2014

di Ernesto Vanacore 14 Gennaio 2012 17:11

Probabilmente è il brasiliano più richiesto al mondo, un giovane talento forse destinato ad essere il più forte al mondo. Si tratta di Neymar da Silva Santos Júnior, meglio noto come Neymar (classe ’92), in forza al Santos.
Nonostante l’interesse dei maggiori club al mondo, Barcellona e Real Madrid in primis, il giovane campione sudamericano ha rinnovato il suo contratto fino al 2014 con il club bianconero.

Questa firma, avvenuta alle 03.00 ora italiana, è davvero pesantissima, più di quanto lo stesso attaccante possa immaginare. Oltre ad essere il più pagato tra tutti i club sudamericani (ben 3 milioni a stagione), risulta impossibile da acquistare fino al termine del contratto. La clausola di rescissione è altissima (300 milioni di euro) e la volontà del calciatore è quella di restare al Santos, seguendo le orme del grande Pelè.
I club spagnoli che lo avevano seguito in passato, insieme al Manchester City, e tutte le squadre che lo avevano soltanto sognato dovranno quindi aspettare parecchio prima di realizzare i propri desideri.

Neymar, che ha vinto il premio FIFA per il miglior gol dell’anno oltre al premio come miglior calciatore militante in sudamerica, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni al quotidiano brasiliano O Globo proprio in occasione del suo rinnovo, parlando del suo futuro e delle sue aspettative: Sono felicissimo di aver firmato con il Santos. Gli elogi dei grandi club europei mi lusingano ma il mio sogno è quello di seguire le orme di Pelè e farò di tutto per riuscirci. La mia firma non è stata una provocazione a chi mi cerca dalla Spagna ma solo una mia volontà.
Non è mai stata in dubbio la mia permanenza e il presidente lo sa benissimo. Il confronto con Messi? Purtroppo in Giappone ha vinto lui, ma non è detto che in futuro non possa avere la mia rivincita, magari con la casacca verdeoro. Ho avuto l’occasione di parlare col grande Pelè di recente. Lui è entusiasta di me e ha detto che potrei superarlo. Per me questo è semplicemente un sogno”.

Commenti