Ufficiale, Macheda va in prestito al QPR

di Ivano Sorrentino 2 gennaio 2012 13:42

Federico Macheda rappresenta uno dei pochi talenti calcistici italiani che hanno deciso di tentare la consacrazione all’estero. Il 20enne romano infatti dopo essere cresciuto calcisticamente a Roma, ha deciso di trasferirsi oltremanica accasandosi al Manchester United. Dopo un buon avvio con i Red Devils, impreziosito da alcuni goal e numerose presenze, Ferguson decide di dare in prestito il giocatore per aiutare il suo processo di maturazione.Molti infatti ricordano che nella scorsa stagione Macheda viene prestato alla Sampdoria ma, complice la disastrosa stagione dei blucerchiati, non riesce a farsi notare.

Dopo essere ritornato a Manchester, i dirigenti dei Red Devils hanno deciso di cedere nuovamente il giocatore, visto che nell’attuale rosa di Ferguson non c’è spazio per il giovane italiano. Si è fatto così avanti il QPR, squadra di Londra che lotta per la salvezza, e l’affare si è concluso entro pochi giorni. Macheda dunque rimane nella Premier League e si dice soddisfatto: “Sono attratto da questa nuova sfida e dalla possibilità di giocare accanto a giocatori importanti. In questo momento ci sono tanti grandi giocatori in squadra e non vedo l’ora”. La felicità per questa scelta sembra anche condivisa dal tecnico dei biancoblù Warnock che si è detto soddisfatto del nuovo acquisto: “È una grande opportunità per entrambe le parti. Macheda allo United non ha avuto molto spazio, anche a causa della grande qualità della rosa a disposizione di Ferguson, ma credo che lui voglia fargli acquisire un po’ di esperienza in Premier League e che rientri nei suoi piani futuri”.

L’allenatore del Queens Park Ranger è dunque convinto che l’italiano può dare un contributo decisivo per vincere la lotta salvezza: “Credo che Federico possa fare un gran lavoro per noi, è un ragazzo forte che sa reggere i ritmi elevati e mettere sotto pressione i difensori avversari. Sono sicuro che potrà fare un bel po’ di goal. Il suo arrivo è un ottimo modo per noi di iniziare il mercato invernale”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti