Top e flop in Inter-Milan 3-0 di Coppa Italia: Lautaro show, serataccia per Tomori

Chi ha giocato meglio in Inter-Milan e chi ha sbagliato la partita

di Maria Barison 20 Aprile 2022 11:49
Spread the love

Ci sono diverse considerazioni da fare su Inter-Milan di Coppa Italia, in relazione a chi ha giocato meglio e chi non è stato in grado di dare il meglio di sé. Un risultato obiettivamente bugiardo per quanto visto in campo, perché se da un lato l’Inter ha complessivamente meritato il successo, dall’altro è fuori discussione che i rossoneri hanno disputato tutto sommato una partita non pessima. Penalizzati dagli episodi, al di là delle polemiche sul gol annullato a Bennacer, ci sono altri aspetti da prendere in esame.

Il risveglio di alcuni uomini chiave di Simone Inzaghi, a partire da quel Lautaro Martinez che ha vissuto un primo trimestre del 2022 davvero complicato, fino ad arrivare alle conferme di Perisic e Skriniar. Dall’altra parte, non possiamo dimenticare i guizzi di Leao, che soprattutto nel primo tempo ha messo decisamente in difficoltà la retroguardia nerazzurra, mentre Tomori ha vissuto una delle peggiori serate da quando gioca in Italia.

I migliori in Inter-Milan di Coppa Italia

Lautaro Martinez 8. L’argentino conferma i segnali incoraggianti mostrati a La Spezia, dove erano arrivati gol e assist. In Coppa Italia, gli bastano tre minuti per aprire il deretano di Maignan col piede forte. Kalulu e Tomori sono avversari decisamente troppo teneri nella notta del derby, al punto che il toro ieri sera se li è mangiati pulendone gli ossicini. Pregevolissimo anche il 2-0 col colpo sotto sull’uscita del portiere.

Perisic 7,5. Con un Perisic così, non ci sono margini di discussione per nessuno, con buona pace di Gosens che soffre un po’ in panca. Ma come fai a togliere uno che, oltre ad arare la fascia 150 volte a partita, si sostituisce pure al proprio portiere ed evita un gol?

Leao 7. L’unico che ci prova per davvero tra i rossoneri, supporto a sprazzi da Theo Hernandez. Appare in serata e nel primo tempo mette in difficoltà addirittura un muro come Skriniar. Cala nella ripresa, dopo aver speso tantissimo tra il primo ed il secondo gol dei nerazzurri.

Theo Hernandez 6,5. Tra i più pericolosi, pur concedendo qualcosa alle ripartenze dei nerazzurri. Ha quantomeno il merito di provarci per tutta la partita.

I peggiori in Inter-Milan

Vidal 6. Dà una bella palla a Brozovic in occasione del 3-0, ma per il resto ha il demerito di sbagliare troppo in appoggio.

Tomori 4,5. Si stacca troppo da Lautaro in occasione del primo gol, mentre sul raddoppio sbaglia completamente il movimento per metterlo in fuorigioco.

Giroud 5. L’impegno, come sempre, c’è, ma arriva costantemente in ritardo su ogni palla interessante che giunge in area di rigore.

Tags: inter · milan
Commenti