Sirigu ci svela l’ambiente azzurro: “Siamo dei pazzi”

Il terzo portiere parla dell'ambiente che si è creato all'interno del gruppo dei giocatori della nazionale italiana.

di Ivano Sorrentino 25 giugno 2012 19:47

Come spesso accade nel calcio il ruolo del terzo portiere viene spesso ricoperto, sopratutto in manifestazioni come gli europei e i mondiali, da giocatori che molto probabilmente non vedranno mai il terreno di gioco. La probabilità infatti che sia il portiere titolare che la riserva si facciano male è davvero bassa, ma ciò non toglie che anche il terzo portiere può godersi un po’ dell’atmosfera che si crea in occasione di grandi eventi internazionali come appunto i campionati europei. Proprio per questo Salvatore Sirigu, ex portiere del Palermo ora in forza al PSG, nonostante molto probabilmente non giocherà neanche un minuto si sta comunque godendo la sua esperienza diventando un uomo cardine dello spogliatoio azzurro.

Proprio il portiere infatti spiega come all’interno dello spogliatoio si sia creato un ambiente sereno e divertente:“Siamo una squadra di pazzi. Visti da fuori sembriamo così e in fondo è  la verità. La semifinale contro la Germania? Fantastico. Dopo il pareggio contro la Spagna e la vittoria con l’Inghilterra, ora forse si preoccuperanno un po’… Si è creato qualcosa di magico in questa squadra”. Insomma l’Italia diverte in campo e sembra divertirsi anche fuori dal campo, come ci spiega ancora il portiere:“E’ vero in fondo ci divertiamo davvero. Quanti scherzi che combiniamo… In ogni caso lo scandalo non ci ha colpito più di tanto. Quando giochiamo pensiamo solo a fare il nostro dovere in campo. Pirlo? E’ davvero pazzo. Avete visto la freddezza con cui ha calciato il suo rigore? E’ di una freddezza e una tranquillità straordinarie. Lui può fare davvero la differenza”.

Le competizioni si vincono in campo ma senza ombra di dubbio uno spogliatoio compatto ed una squadra che rema nella stessa direzione è sicuramente una componente fondamentale per puntare in alto. In questo senso gli azzurri sembrano davvero aver ricreato lo stesso ambiente del mondiale 2006, speriamo ci sia anche lo stesso epilogo.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti