Senegal-Costa d’Avorio, scontri e spari allo stadio (VIDEO)

Ferito il ministro dello sport senegalese El Hadji Malick Gakou, colpito alla testa da una pietra. La partita è stata sospesa ad un quarto d'ora dalla fine.

di Simona Vitale 14 Ottobre 2012 12:34

La partita di ritorno tra Senegal e Costa d’Avorio valida per le qualificazioni alla Coppa d’Africa 2013 è stata sospesa a poco più di un quarto d’ora dalla fine a seguito degli scontri che si sono verificati sulle tribune dello stadio di Dakar. Secondo quanto è stato riferito da un giornalista che ha assistito alla partita sembra che siano stati esplosi anche dei colpi di arma da fuoco. Al 28′ del secondo tempo, dopo il gol del raddoppio della Costa d’Avorio realizzato da Drogba e che ha assicurato alla sua squadra una qualificazione ormai certa, tenendo conto anche del 4-2 casalingo della Costa d’Avorio dell’andata , diversi incendi sono stati appiccati nelle tribune e dei colpi sarebbero stati sparati verso il campo dove si stava svolgendo la partita.

L’arbitro ha dovuto fermare l’incontro in moda da consentire l’ingresso della polizia sul terreno di gioco, da dove poi sono stati sprigionati dei gas lacrimogeni per disperdere la folla. Ovviamente, la partita è stata definitivamente sospesa sul doppio vantaggio degli ospiti che hanno ormai la qualificazione in tasca per la Coppa d’Africa, dopo che il primo tempo era invece terminato sullo 0-0. Sono arrivate quasi subito le conferme relative al ferimento del Ministro dello sport senegalese El Hadji Malick Gakou, colpito alla testa da una pietra.

Una fonte medica registrata dall’agenzia francese Afp parla anche di “tre persone ferite per le quali si è reso necessario un intervento di suturazione e quattro-cinque che hanno accusato malori per il grande spavento provato”. Tuttavia, sembra che l’0biettivo dei tifosi senegalesi fosse proprio il ministro dello Sport aiutato poi dalle forze dell’ordine a lasciare rapidamente lo stadio. Le due squadre sono rimaste in campo diversi minuti prima di poter raggiungere gli spogliatoi. Solo quando lo stadio si è svuotato, grazie all’aiuto dei lacrimogeni, la polizia ha potuto scortare i giocatori negli spogliatoi.

Senegal-Costa d’Avorio, scontri e spari allo stadio (VIDEO)
Commenti