PSG-Barcellona: a Lavezzi manca qualcosa

Carlo Ancelotti è soddisfatto del lavoro finora svolto, ma esprime la sua in merito ad alcuni giocatori

di Nadia Napolitano 5 Agosto 2012 22:20

Carlo Ancelotti si appresta a plasmare alla grandissima, e in ogni minimo dettaglio, il nuovo organico messogli a disposizione da Leonardo. Il PSG è pronto a pungere con l’aculeo della big. Gli innesti incamerati nella già dicreta struttura di squadra renderanno sicuramente i soldi investiti per ingaggiarli (ricordiamo che il club francese, nel corso degli ultimi due anni, ha speso la bellezza di 200 milioni di euro solo in Italia, prelevando ben 9 giocatori).

L’amichevole andata in scena l’altra sera contro il Barcellona ha maturato i risultati sperati dal tecnico di Reggiola: un 2-2 che ha sicuramente dato fiducia ai transalpini, reduci da una super sfida contro la squadra più forte al mondo. I ragazzi di Carletto hanno tenuto egregiamente dal punto di vista fisico, mostrandosi compatti in difesa e di discreto estro in attacco. Ancelotti può ritenersi sommariamente soddisfatto. L’allenatore ha commentato così nel post-gara: “Il Paris Saint-Germain è pronto fisicamente. Abbiamo mostrato rigore difensivo e qualche buona combinazione davanti. Ovvio, c’è ancora da lavorare molto per arrivare a giocare con più serenità e creare di più. Ma con tanti giocatori nuovi non si può chiedere altro per ora“.

Il mister ha speso qualche parola anche sul rendimento di Ezequiel Lavezzi, l’argentino arrivato dal Napoli per 30 milioni di euro (il valore della clausola rescissoria). Il pocho, che gioca molto sulla velocità e di rimessa, ha sviluppato ottime sortite offensive in contropiede, procurando il rigore realizzato poi da Zlatan Ibrahimovic. Il tecnico si è così espresso in merito: “Ha fatto bene in qualche contropiede, ma ha bisogno di trovare automatismi“.

Cosa vorrà mai dire? Parole di incoraggiamento o delusione manifestata in modo velato? Può darsi che ci si aspettasse di più da uno come lui, pagato a peso d’oro. Decisamente positivo l’impatto di Marco Verratti, giovane centrocampista di grande talento: “Nonostante l’età, ha molta personalità in campo. Abbiamo il tempo per migliorare tutti”. Il mese di agosto è appena iniziato, ma è anche vero che il PSG è atteso per la prima di campionato contro il Lorient, in programma tra circa una settimana. Saranno tutti pronti per quella data?

Commenti