Paura per Messi a Riyad: nella ressa gli puntano un fucile contro

L'Agentina sbarca in Arabia Saudita per un'amichevole. Nel caos un soldato della scorta punta involontariamente l'arma sul viso della 'Pulce'.

di Antonio Ferraro 13 novembre 2012 9:27

Leo Messi accolto come un sultano in Arabia Saudita. La stella del Barcellona è sbarcato poche ore fa all’aereoporto ‘Re Fahd’ di Riyad per l’amichevole che l’Argentina disputerà domani alle ore 18:00 contro la Nazionale saudita.

Fan in delirio per la ‘Pulce’, che riscuote successo e ammirazione anche nel mondo arabo. La gente ad attendere il fenomeno di Rosario era davvero tanta, ragion per cui gli uomini dell’esercito saudita hanno predisposto un imponente servizio di sicurezza, proteggendo il calciatore addirittura con le armi da fuoco. Ma la situazione era talmente caotica che un soldato della scorta per qualche istante ha puntato involontariamente il suo fucile sul viso della ‘Pulce’.

Nella foto diffusa in queste ore sul web si vede un Messi visibilmente spaventato che guarda preoccupato l’arma. I media argentini hanno precisato che il piccolo incidente è avvenuto mentre dall’aeroporto il fuoriclasse del Barça stava per salire su una vettura per recarsi all’hotel Ritz-Carlton di Riyad. Qui sotto l’immagine che ritrae l’episodio:

52 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti