Napoli in festa, tolti i due punti di penalizzazione

La Corte di Giustizia Federale ha assolto anche Grava e Cannavaro, squalificati, in primo grado, per 6 mesi. I partenopei secondi in classifica.

di Simona Vitale 17 Gennaio 2013 19:10

La sentenza della Corte di Giustizia Federale è più che positiva per il Napoli. Via la penalizzazione, quel che rimane è solo  un’ammenda per la società partenopea. Un vero e proprio trionfo dunque della strategia del clun azzurro che fin dal primo istante aveva puntato sulla iniquità del provvedimento emesso in primo grado. Assolti anche Gialunca Grava e Paolo Cannavaro, inizialmente squalificati per 6 mesi.

La classifica di serie A vede ora al comando sempre la Juventus con 42 punti. Ma a sole 3 lunghezze, insieme alla Lazio, c’è ora anche il Napoli che si prepara a dar battaglia al club bianconero per la lotta alla conquista dello Scudetto.

Ricordiamo che i due due difensori del Napoli sono stati puniti in primo grado, lo scorso 18 dicembre, per non aver denunciato la proposta di combine della partita Samp-Napoli del 16 maggio 2010 che fu fatta loro dall’ex compagno di squadra Matteo Gianello. L’ex portiere della squadra partenopea, per il tentato illecito, fu squalificato per 3 anni e 3 mesi.

Commenti